Giovedì 25 Luglio, aggiornato alle 1:01

“Energy” il prossimo appuntamento con Jazz in Hall

“Energy” il prossimo appuntamento con Jazz in Hall

Sarà “Energy” il prossimo appuntamento con Jazz in Hall, la rassegna musicale che dallo scorso gennaio porta il Jazz nella sala del circolo Music Hall di Sassari.

 

Venerdì 22 marzo dalle ore 21 andrà in scena il concerto “Energy”, frutto di un progetto collettivo che, partendo da una iniziativa del batterista Gianni Filindeu, propone composizioni originali e arrangiamenti particolari volti a valorizzare l’intensità espressiva degli strumenti.

Il quartetto, formato da Massimo Carboni (sax tenore) Matteo Cara (piano) Lorenzo Agus (contrabbasso) Gianni Filindeu (batteria), crea un “suono contemporaneo”, pur rivelando un codice genetico riconoscibile nella musica afroamericana degli anni ’60 e in particolare nei lavori di Coltrane, Davis, Evans, Hancock e Shorter.

 

Gianni Filindeu, batterista, da più di venti anni suona in differenti contesti e formazioni nazionali e internazionali. Ha suonato nella produzione originale tra Sardegna e Finlandia “Infinita Quintetto”. Fa parte del Woodstore Quintet e ha collaborato con importanti nomi del Jazz, partecipando ad accreditati Jazz Festivals in Italia ed all’estero (Germania, Turchia, Francia, Inghilterra, Finlandia, Kenya, Etiopia, Zimbabwe, Cina).

 

Massimo Carboni, sax tenore, è attivo in differenti contesti (si è esibito con formazioni rock, pop, jazz), progressivamente concentrando le sue attenzioni verso l’ambito jazz e maturando sin da subito esperienze nell’organico di svariate formazioni e a fianco di eccellenti musicisti internazionali. Impegnato anche in campo orchestrale, suona stabilmente con l’Orchestra Jazz della Sardegna sin dal 1991 come sax tenore/solista, condividendo una lunga attività concertistica che ha visto avvicendarsi direttori e compositori di primo piano nel panorama internazionale.

Nel corso degli anni si è esibito in concerto con formazioni proprie e come solista in progetti speciali e in festival/rassegne jazz, in Italia e all’estero, condividendo il palco con numerosi esponenti di punta del jazz mondiale.

Ha partecipato alla registrazione di una trentina di lavori discografici, spaziando dal jazz al pop con le più svariate formazioni (dal duo alle formazioni orchestrali). Attualmente insegna saxofono jazz presso il dipartimento Jazz del Conservatorio L. Canepa di Sassari.

 

Lorenzo Agus, classe 1991, inizia la sua attività concertistica all’età di 16 anni, lavorando fin da subito alla costruzione di repertori originali con band locali. Si diploma in basso elettrico alla scuola di musica NAMM. Successivamente si dedica allo studio del Jazz iscrivendosi al Conservatorio L. Canepa di Sassari, per poi conseguire la laurea, con il massimo dei voti, sotto la guida del Maestro Paolo Spanu. Negli anni ha avuto l’occasione di esibirsi con diversi musicisti del panorama jazzistico sardo e nazionale. Nel dicembre del 2022 e 2023 partecipa alle produzioni natalizie dell’Orchestra Jazz della Sardegna al Teatro Verdi di Sassari.

Dal 2020 collabora con il San Teodoro Jazz Festival. Attualmente frequenta il biennio specialistico di Jazz.

 

Matteo Cara, pianista e tastierista, si forma alla Scuola Civica di Musica “Antonietta Chironi” e nei Seminari di Nuoro Jazz. Ha suonato in formazioni sperimentali e jazzistiche nei principali festival della Sardegna. È tra i fondatori del gruppo TempiDiCris, con cui ha registrato due album.

 

La partecipazione all’evento è riservata ai soci ARCI, per info e prenotazioni contattare i numeri dedicati 340 8371032 o al 3477270448.


Condividi:


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi