Sabato 20 Luglio, aggiornato alle 14:45

Ad Alghero si parla di lotta alla mafia e legalità in una tavola rotonda. Ci sarà Salvatore Borsellino e Anna Maria Frustaci

Ad Alghero si parla di lotta alla mafia e legalità in una tavola rotonda. Ci sarà Salvatore Borsellino e Anna Maria Frustaci
Il Festival letterario Dall’altra parte del mare e il Movimento delle Agende Rosse in occasione delle manifestazioni per la Giornata in ricordo delle vittime delle mafie organizzano la tavola rotonda DALLA PARTE GIUSTA. LEGALITÀ E LOTTA ALLE MAFIE. Venerdì 22 marzo alle 18.30 a Lo Quarter, interventi di Salvatore Borsellino, del sostituto procuratore Anna Maria Frustaci  autrice del libro per ragazzi “La bambina che sognava di sconfiggere la mafia” (Mondadori), di Angelo Garavaglia Fragetta, Luciano Traina,  Riccardo Matera e Serenella Paddeu del gruppo “Emanuela Loi”, Pino Carbone, coordina Elias Vacca
ALGHERO      Ricordare chi ha dato la vita per difendere la legalità e impegnarsi per rafforzare una società fondata sui valori civili. Questo il senso delle tante iniziative che in questi giorni fioriscono in tutta Italia, in occasione della Giornata nazionale della Memoria e dell’Impegno in ricordo delle vittime delle mafie, che si celebra il 22 marzo. Per l’occasione il festival letterario internazionale Dall’altra parte del mare, da sempre convinto del legame inscindibile tra cultura e impegno civile, organizza  in collaborazione  con il movimento delle Agende Rosse una tavola rotonda dal titolo “Dalla parte giusta. Legalità e lotta alla mafia”, che si svolgerà venerdì 22 marzo a partire dalle 18.30 nella sala conferenze della Fondazione Alghero (largo Lo Quarter).
Alla tavola rotonda porteranno la loro testimonianza Salvatore Borsellino, fondatore del movimento delle Agende Rosse e fratello del giudice Paolo Borsellino, ucciso dalla mafia il 19 luglio del 1992 in via d’Amelio, due mesi dopo la strage di Capaci in cui perse la vita Giovanni Falcone;  Anna Maria Frustaci, sostituto procuratore in forza alla Direzione distrettuale antimafia di Catanzaro e autrice di “La bambina che sognava di sconfiggere la mafia” (Mondadori), un romanzo che racconta ai più giovani i valori del coraggio civile e della legalità; Angelo Garavaglia Fragetta, coordinatore nazionale del movimento delle Agende Rosse e autore del video che riscostruisce la sparizione della borsa di Paolo Borsellino; Luciano Traina, uno degli agenti che partecipò al blitz per l’arresto di Giovanni Brusca nel 1996, oltre che il fratello di Claudio Traina, uomo della scorta di Paolo Borsellino rimasto vittima della strage di via D’Amelio; Riccardo Matera e Serenella Paddeu del gruppo “Emanuela Loi” del Movimento delle agende rosse, intitolato alla giovane poliziotta cagliaritana morta, insieme ad altri componenti della scorta di Borsellino, in via D’Amelio; Pino Carbone, coordinatore del Movimento Agende rosse della Liguria.Coordina la discussione Elias Vacca.
Dall’altra parte del mare è un festival letterario internazionale ideato e realizzato dall’Associazione Itinerandia con la collaborazione della libreria Cyrano Libri Vino Svago e il contributo di Fondazione Alghero, Regione Autonoma della Sardegna, Camera di Commercio IAA di Sassari, Comune di Alghero e Comune di Putifigari.

Condividi:


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi