Lunedì 17 Giugno, aggiornato alle 9:16

Per gli artigiani della moda e dell’arredamento premi per 30mila euro

Per gli artigiani della moda e dell’arredamento premi per 30mila euro

Per gli artigiani della moda e
dell’arredamento premi per 30mila euro. Iniziativa di Confartigianato
e Loro Piana anche per la Sardegna. Scadenza il 15 maggio prossimo.
Fabio Mereu e Daniele Serra (Presidente e Segretario Confartigianato
Sardegna): “Un giusto riconoscimento ai settori più creativi.
Preservare, difendere e promuovere il know-how è il cuore della nostra
filosofia”. Nell’Isola 268 realtà interessate.

Anche gli artigiani sardi artigiani dei settori tessile,
abbigliamento, calzature, sartoria, occhialeria, gioielleria,
pelletteria, componenti del prodotto moda e arredo e complementi
d’arredo possono partecipare al “Premio Maestri d’Eccellenza”, entro
il 15 maggio 2024, con un valore totale di 30mila euro.

Giunto alla seconda edizione, ideato e organizzato da Confartigianato
Imprese, in collaborazione con Métiers d’Excellence LVMH e la Camera
Nazionale della Moda Italiana, l’iniziativa ha l’obiettivo di dare
promuovere la creatività e all’alta qualità manifatturiera degli
artigiani che operano nei settori del lusso.

“Con il riconoscimento agli artigiani più creativi, equivalente a una
somma da reinvestire per la crescita delle proprie realtà – commentano
Fabio Mereu e Daniele Serra, Presidente e Segretario di
Confartigianato Imprese Sardegna – l’Associazione Artigiana punta a
sensibilizzare l’opinione pubblica sull’importanza della trasmissione
del saper fare italiano nell’industria del lusso, a preservare
competenze uniche e a formare giovani talenti valorizzando la
creatività e l’alta qualità manifatturiera espressa dagli artigiani in
tutta Italia”. “Riconosciamo la responsabilità che abbiamo nel
tramandare l’artigianato alle generazioni future. Dobbiamo trasmettere
loro non solo le competenze tecniche, ma anche il rispetto per la
tradizione, la passione per l’eccellenza e l’innovazione – concludono
Mereu e Serra – solo così potremo garantire che l’eredità
dell’artigianato italiano continui a brillare nel futuro. Preservare,
difendere e promuovere il know-how è il cuore della filosofia di
Confartigianato”

Il Premio, il cui bando è consultabile su
https://sardegnaimpresa.it/maestrieccellenza2024/ è riservato agli
artigiani della moda e dell’arredamento, ed è articolato in tre
categorie: Maestro Artigiano d’Eccellenza, dedicato ad artigiani
esperti che si sono distinti per la qualità dei propri progetti e del
proprio percorso professionale, per la strategia di sviluppo e la
trasmissione del proprio saper fare legati alla tradizione italiana.
Il premio è rivolto a professionisti ed imprese con una esperienza di
almeno 5 anni; Maestro Emergente Artigiano d’Eccellenza, dedicato a
talenti emergenti impegnati nell’artigianato e con un progetto
promettente creato almeno nei 5 anni precedenti all’iscrizione al
concorso; Maestro dell’Innovazione d’Eccellenza, dedicato ad aziende e
professionisti che si sono distinti per la capacità di innovazione,
preservando conoscenze e competenze storiche e reinterpretandole in
chiave moderna.

Il Premio è accessibile ad artigiani, professionisti ed aziende create
almeno 12 mesi prima dell’iscrizione al concorso. Ognuno potrà
candidarsi per una sola categoria. Dopo aver valutato tutte le
candidature, una giuria di esperti selezionerà i vincitori, che
verranno premiati nel corso di un evento a loro dedicato durante il
mese di settembre 2024.

I vincitori delle tre categorie saranno premiati con: un premio
economico di 10.000 euro da reinvestire nella propria attività;
esposizione mediatica tramite articoli; visite dedicate negli
stabilimenti della Maison Loro Piana, di Métiers d’Excellence LVMH,
allo scopo di approfondire i processi produttivi e il savoir-faire
degli artigiani e dei tecnici coinvolti.

Alla domanda vanno allegati i seguenti documenti in formato PDF: una
descrizione e storia d’impresa, contenete i dettagli relativi
all’ambito per il quale ci si candida (max 1000 caratteri), un
portfolio delle opere realizzate (max 15 pagine); foto e descrizione
(max 1000 caratteri) di 2 realizzazioni che rappresentino la propria
eccellenza artigianale (N.B. in caso di superamento della fase di
preselezione, sarà necessario presentare tali realizzazioni durante
l’evento finale); visura camerale o certificato di attribuzione della
partita IVA.

In Sardegna, i settori tessile, abbigliamento, calzatura, sartoria,
occhialeria, gioielleria e componenti del prodotto moda in Sardegna e
quindi stilisti, sarti, produttori e designer di abiti, calzature e
accessori d’abbigliamento sono rappresentati da 268 realtà artigiane
(il 79,3%) sulle 338 micro e piccole imprese totali del territorio
(115 dell’abbigliamento, 142 del tessile e 41 della lavorazione della
pelle), con 539 addetti artigiani sui 798 complessivi nel settore.

Sono questi i numeri più recenti, elaborati dall’Ufficio Studi di
Confartigianato Sardegna nel dossier “Il ritardo della ripresa della
Moda nell’Isola”, su dati ISTAT, che confermano la vocazione artigiana
del comparto.

A Cagliari le piccole imprese del settore sono 95 con 299 addetti, nel
Sud Sardegna 41 con 64 dipendenti, a Oristano 36 per 82 lavoratori,
nel nuorese 60 realtà per 84 impiegati e nel nord Sardegna 106 realtà
con 269 addetti.

In Italia, questo patrimonio di imprese, rappresentano 52mila aziende
con 295mila addetti che realizzano un fatturato di 37,2 miliardi di
euro, un valore aggiunto di 8,2 miliardi e contribuiscono all’export
made in Italy della moda che vale 64,6 miliardi.


Condividi:


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi