Domenica 14 Luglio, aggiornato alle 11:27

Conoci replica su Piscine, Municipio di via Columbano ed ex Cotonificio, tre opere ereditate completamente ferme. Sinistra nostrana smemorata dopo 5 anni

Conoci replica su Piscine, Municipio di via Columbano ed ex Cotonificio, tre opere ereditate completamente ferme. Sinistra nostrana smemorata dopo 5 anni

Di seguito le dichiarazioni del sindaco di Alghero, Mario Conoci, in replica agli attacchi scomposti e strumentali degli ultimi giorni firmati da consiglieri e gruppi politici di opposizione (LEGGI).

“Piscine, Municipio di via Columbano ed ex Cotonificio, tre opere ereditate completamente ferme, con cantieri abbandonati e strutture chiuse. L’esempio più nitido dell’inefficienza di chi ci ha preceduto. Provare ad attaccare l’Amministrazione in carica partendo proprio dai disastri compiuti durante il proprio mandato è da smemorati”. Lo dichiara il sindaco Mario Conoci, in replica agli attacchi scomposti e strumentali degli ultimi giorni firmati da consiglieri e gruppi politici già bocciati alle ultime amministrative per l’inconcludente incompetenza con cui hanno gestito la cosa pubblica. “La piscina scoperta l’abbiamo restituita alla città già da tre anni nonostante le pessime condizioni in cui era stata lasciata nel 2019. Quest’anno addirittura ospiterà un torneo pre Olimpico di pallanuoto con le più forti nazionali al mondo. Sulla vasca coperta abbiamo già investito più di 260mila euro per l’efficientamento energetico inizialmente non previsto, senza il quale non si potrebbe gestire la struttura visti gli enormi costi energetici. Si proseguirà con i rivestimenti interni e il collegamento con gli spogliatoi, infine serviranno ulteriori risorse per riqualificare le aree esterne. Per quanto riguarda il Municipio di via Columbano – prosegue Conoci – abbiamo trovato un palazzo completamente abbandonato a se stesso, nel quale pioveva letteralmente dentro, una vera vergogna. Solo citarlo avrebbe dovuto far rabbrividire. Abbiamo così messo mano al progetto, affrontato un contenzioso ed avviato con serietà le opere. Con il rifacimento integrale dei tetti l’edificio è al sicuro ed ora si procede con gli interni. L’ex Cotonificio era un’area, completamente degradata, imbottita di amianto e lasciata alla mercé di rifiuti di ogni genere. Abbiamo avviato i lavori – prosegue Conoci – ma l’impresa purtroppo ha avuto problemi economici dovuti a vari fattori, non ha retto lasciando l’opera. Oggi siamo in fase di riavvio. Ma intanto l’area è stata completamente bonificata, e i lavori svolti hanno comunque messo in sicurezza quella parte così importante di città. La realizzazione del progetto, che riprenderà a breve, contribuirà a valorizzare il quartiere di Sant’Agostino, insieme agli altri progetti di riqualificazione voluti con forza da questa Amministrazione. Tutto questo è stato fatto nonostante gli anni del Covid che hanno fatto perdere oltre due anni e provocato aumenti spropositati dei costi. Nei cinque anni precedenti, nei quali amministrava chi oggi critica – conclude il sindaco Mario Conoci – non c’è stato ne Covid né aumenti, e nonostante una situazione favorevole nessuna opera pubblica era stata nemmeno avviata. Solo la sinistra nostrana spera nella memoria corta degli algheresi, peccato che le immagini della loro amministrazione siano lì a testimoniare il nulla di quei 5 anni.


Condividi:


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi