Giovedì 30 Maggio, aggiornato alle 21:57

Elezioni regionali – Quasi un sardo su due non ha votato, dato finale al 52,4%, è in corso lo spoglio. Ad Alghero non hanno votato in 19.300

Elezioni regionali – Quasi un sardo su due non ha votato, dato finale al 52,4%, è in corso lo spoglio. Ad Alghero non hanno votato in 19.300

I seggi elettorali sono stati riaperti alle 7:00 di questa mattina ed è incominciato lo spoglio delle schede. Ci sarà da attendere un po’ prima di conoscere che cosa hanno scelto i sardi. Forse intorno a mezzogiorno qualche dato stabilizzato si potrà conoscere, ma sarà soprattutto nel pomeriggio che i risultati saranno ufficiali.

Un dato comunque emerge alla chiusura dei seggi ieri alle 22:00: c’è una flessione ancora nell’affluenza, si parla di un punto e mezzo rispetto al 2019 quando si registrò il  53,09% dei votanti .  Ieri infatti alla chiusura dei seggi avevano votato il 52,4% dei sardi aventi diritto, esattamente 758.252 su 1.447.753 elettori .

Nella nostra città di Alghero su 39.301 elettori iscritti nelle liste elettorali,  hanno votato 20.002 aventi diritto, pari al 50,9%.

A scorrere  i numeri  riferiti ai comuni della circoscrizione di Sassari ci sono dei dati che dimostrano che soprattutto nei piccoli centri c’è stata una affluenza maggiore.

Bonorva si è attestato al 64,2% degli aventi diritto che hanno votato, Ozieri ha visto la partecipazione del 55,7% degli aventi diritto, mentre Porto Torres si è attestato al 47,1%.  Notevole il dato di Putifigari attestato al 67,7% degli aventi diritto che hanno votato, Sassari il capoluogo di provincia si è attestato al 52,6%, Sorso al 53,2%, il Comune di Torralba è salito  al 75,5% dei votanti, per citarne alcuni.

A guardar le statistiche e il numero dei votanti, si può affermare senza ombra di smentita che quasi un sardo su due non è andato a votare, la conseguenza immediata è che la flessione che c’è stata rispetto al 2014 e di un punto e mezzo in percentuale .

Le rilevazioni di ieri intorno a mezzogiorno avevano illuso gli analisti che rilevavano un trend in crescita, numeri in crescendo anche per quanto riguardava il pomeriggio e la tarda serata, orario del secondo rilevamento intorno alle 19:00,  ma poi alla chiusura dei seggi alle 22:00 la presa dato che anche in Sardegna la disaffezione al voto ormai è strutturata.

Su 377 comuni sardi, con 1.447.753 aventi diritto, rilevare che solamente 758.252 hanno votato,  dimostra che la nostra democrazia, che ha il culmine della sua espressione con il voto segna il passo, e lo certifica la disaffezione di quasi un sardo su due.

Il dato statistico  certifica che la circoscrizione di Nuoro è la prima in Sardegna che si attesta al 56,4% dei votanti, seguita da Sassari al 53,8%, poi dalla circoscrizione dell’Ogliastra attestata al 53%, Caglairi è in calo si attesta al 52,5% in flesione di circa due punti


Condividi:


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi