Giovedì 30 Maggio, aggiornato alle 18:01

L’inaugurazione delle sale operatorie del Marino? Lo troviamo alquanto offensivo a due giorni dalle elezioni regionali

L’inaugurazione delle sale operatorie del Marino? Lo troviamo alquanto offensivo a due giorni dalle elezioni regionali

Divampa la polemica, ad Alghero l’annuncio che venerdì verranno inaugurate le sale operatori dell’ospedale Marino, hanno provocato l’afferma reazione dei Comitati a difesa della salute pubblica che hanno reso pubblica una nota stampa che di seguito vi proponiamo.

“Lo troviamo alquanto offensivo il fatto che a due giorni dalle elezioni regionali si proceda all’inaugurazione delle sale operatorie dell’Ospedale Marino di Alghero, fra l’altro già ultimate da tempo. Ci chiediamo chi inaugura oggi, sono gli stessi che hanno assecondato la chiusura del Punto Nascita di Alghero e che hanno contribuito allo sfascio della sanità cittadina e del territorio? Gli stessi che hanno disertato le pubbliche assemblee e manifestazioni in cui si è rivendicato un ruolo più efficiente della sanità pubblica? La sanità non può essere usata per fini propagandistici e tanto meno il malessere e la necessità di adeguate cure dei cittadini, soprattutto di quelli che non possono permettersi le prestazioni a pagamento. Da tempo questi comitati chiedono una sanità meno legata alle logiche “spartitorie” della politica e una gestione caratterizzata da trasparenti ed affermate capacità manageriali; la riduzione delle  liste di attesa di numerose prestazioni specialistiche, soprattutto per le patologie più gravi quali quelle oncologiche; la piena funzionalità dei reparti carenti di personale medico ed infermieristico, l’apertura del reparto di Lungodegenza; la piena funzionalità del centro di Salute Mentale; il potenziamento dei medici di medicina generale. La risposta sino ad oggi è stata un continuo cambio di ruoli nella direzione degli ospedali e nel distretto di Alghero, e come più volte denunciato, la totale passività nell’accettare la chiusura del Punto Nascita. Abbiamo dichiarato pubblicamente la disponibilità al confronto con tutti i candidati alle elezioni regionali ma non alle inutili e vuote promesse; oggi constatiamo che il bluff continua, ma non sappiamo sino a quando”, Chiude la nota a firma del  Comitato spontaneo a difesa della salute, Comitato fiocchi azzurri fiocchi rosa, Comitato nuovo ospedale, Comitato uniti contro la chiusura dell’ospedale Marino


Condividi:


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi