Giovedì 25 Luglio, aggiornato alle 1:01

Mulas (Udc) col cuore non si scherza: Defibrillatori in uffici e palestre

Mulas (Udc) col cuore non si scherza: Defibrillatori in uffici e palestre

L’arresto cardiaco, nello specifico la morte cardiaca improvvisa, è un killer silenzioso che colpisce più di 60mila persone l’anno in Italia e circa 2000 in Sardegna indipendentemente dalla loro età, stato di salute e stile di vita. Le pratiche rianimatorie (massaggio cardiaco) e l’utilizzo di un defibrillatore nei primi minuti dall’arresto cardiaco possono aumentare sensibilmente la sopravvivenza e per questo la cultura sanitaria e la presenza capillare di questi strumenti sono cruciali per salvare una vita».

«Ogni minuto che passa le probabilità di salvare una persona scendono del 10%», sottolinea Christian Mulas ricordando che la legge 116 del 4 agosto 2021, pubblicata nella Gazzetta Ufficiale il 13/8/2021, ed in vigore dal 13/9/2021, prevede l’installazione obbligatoria del DAE negli uffici pubblici dell’amministrazione e nelle palestre comunali.

E questo è quello che chiede il presidente della Commissione Sanità del Consiglio comunale di Alghero con un dettagliato ordine del giorno che sarà discusso in occasione della prossima riunione di Alghero. Non solo: La proposta prevede anche l’attivazione di corsi specifici, coinvolgendo Asl e Areus, per il personale degli uffici comunali per l’utilizzo del defibrillatore e per insegnare le manovre da compiere in caso di arresto cardiaco.


Condividi:


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi