Lunedì 26 Febbraio, aggiornato alle 13:49

l Raduno Bandistico apre Lu Carrasciali Timpiesu 2024 8-13 febbraio Tempio Pausania(SS)

l Raduno Bandistico apre Lu Carrasciali Timpiesu 2024  8-13 febbraio Tempio Pausania(SS)

 Lu Carrasciali Timpiesu 2024 ha preso il via con il Raduno Bandistico del fine settimana.   Sabato pomeriggio tutte le bande protagoniste si sono esibite lungo le strade della cittadina.

Applausi e gente in festa al passaggio  della Banda Città di Tempio,  della Banda Musicale Michele Columbano Calangianus, della Banda Musicale Euterpe di Villanova Monteleone, della  Banda Musicale Luigi Canepa di Sassari,  della Banda Musicale Ittirese, della  Banda Musicale Città di Ozieri e del Gruppo ospite gli immancabili “Sbandati Aggius”.

Domenica mattina l’incontro fra tutte le bande sul palco centrale in Largo XXV aprile. Dal palco la voce di Alessandro Achenza, conduttore dell’appuntamento, ha scandito i tempi delle diverse esibizioni.  Per tutte le bande non solo marce e ritornelli orecchiabili, ma esibizioni di alto livello con brani di George Gershwin, De Andrè e  i classici italiani. Dopo la  pausa pranzo, consumata negli spazi offerti dalla classe 79, ancora musica con tutte le bande impegnate per le vie della città, in funzione del gran finale al ritmo della marcia di Re Giorgio.

Per tutti i partecipanti applausi e riconoscimenti. Oltre alle targhe di ringraziamento, anche una targa  speciale per il musicista più giovane di ogni banda.

Il Raduno bandistico ha una lunga storia e rappresenta per i galluresi un momento musicale al quale, nel corso degli anni, in tanti si sono affezionati. Una storia iniziata oltre venticinque anni fa con i primi raduni organizzati dalla Pro Loco Cittadina, quando la giornata dedicata al raduno era la domenica.  Si trattava di appuntamenti ai quali partecipavano bande musicali provenienti da tutta l’Isola. In tanti ricordano con piacere le lunghe serate goliardiche trascorse all’interno dei locali del “Preventorio”, una struttura posta a due passi dalla collina di Curraggia che, per sua conformazione, era il luogo ideale per accogliere e ospitare centinaia di musicisti. Dopo un periodo di assenza, la Pro Loco riprese le redini del Raduno bandistico, per poi fermarsi ancora. Una storia ripartita nel 2020 con sei Bande impegnate . Ora il Raduno Bandistico è affidato all’organizzazione della Banda Musicale città di Tempio, che con la  direzione del M° Francesco Fara ha saputo coinvolgere  le sei bande e il gruppo ospite degli “Sbandati di Aggius”.

In attesa della prima giornata ufficiale del Carrasciali Timpiesu, negli Hangar, cioè i capannoni adibiti alla costruzione dei carri allegorici, i carrascialai continuano a lavorare senza sosta e la direzione artistica di Alessandro Achenza cura gli ultimi dettagli del programma, intenso e ricco di sorprese come tutti si aspettano.  Sarà un corteo ricco, con otto carri a concorso, tre carri ospiti, gruppi  ospiti, bande , gruppi estemporanei e un numero imprecisato di maschere di ogni età.

 

Al lavoro le due Classi ’79 e ’75 che si occupano anche del Food and Beverage, frittelle lunghe comprese,  oltre che della vendita dei biglietti per le sfilate dei giorni  8-11 e 13 febbraio.

Per l’acquisto dei biglietti e per informazioni è utile contattare l’ufficio turistico in piazza Faber, il numero whatsapp3792813928 o l’email classe1979@gmail.com

 La Pro Loco segue i lavori per la realizzazione a cura del maestro cartapestaio Antonio Asara dei due giganteschi protagonisti simbolo della festa: Re Giorgio e la bella Mannena. C’è grande attesa e molta curiosità anche per le allegorie che accompagneranno i carri e i gruppi in concorso.

Lu Carrasciali Timpiesu 2023 è organizzato da Associazione Carrasciali, Associazione Carrascialai Timpiesi, Associazione Turistica Proloco , Zema Bike, Cooperativa sociale TS, le classi 79 e 75,Liceo artistico e Musicale De Andrè,  Liceo G.M. Dettori, Grafiche Essegi, Ad Maiora Aps , ha il sostegno del Ministero della Cultura Carnevali Storici, della Regione Autonoma della Sardegna, Assessorato al Turismo Sardegna Isola senza fine, Fondazione di Sardegna,  sotto l’egida del Comune di Tempio Pausania.

foto di Vittorio Ruggero 

Condividi:


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi