Martedì 28 Maggio, aggiornato alle 22:26

Il Comune aderisce a un bando pubblico, richiesti 2,8 Mln per sistemare il canale tombato di San Govanni, e gli alvei di San Marco e Loc Capeglias

Il Comune aderisce a un bando pubblico, richiesti 2,8 Mln per sistemare il canale tombato di San Govanni, e gli alvei di San Marco e Loc Capeglias

Il Comune di Alghero partecipa all’Avviso Pubblico per la richiesta di contributo agli enti locali per la spesa di progettazione relativa ad interventi di messa in sicurezza del territorio a valere sulla Legge n.160/2019. L’mporto totale richiesto ammonta a 2.800.000,00.(LEGGI)

Gli  interventi proposti sono:

– Interventi di pulizia, risagomatura dell’alveo, opere di protezione spondale, stombatura e ampliamento del canale rio San Giovanni – tratto di canale tombato; Importo dell’intervento: 1.800.000,00 euro;

– Interventi di demolizione, ricostruzione, inalveazione, pulizia e realizzazione di nuova arginatura;  Attraversamento su strada comunale e tratto di alveo, Loc. San Marco; Importo dell’intervento: 470.000,00 euro

– Interventi di pulizia, nuovi tratti di arginatura e protezione spondale.  Tratto di alveo Loc. Las Capeglias Importo dell’intervento: 530.000,00 euro;

 

La  legge 27 dicembre 2019, n. 160 che dispone testualmente: « Al fine di favorire gli investimenti, sono assegnati agli enti locali, per spesa di progettazione definitiva ed esecutiva, relativa ad interventi di messa in sicurezza del territorio a rischio idrogeologico, di messa in sicurezza ed efficientamento energetico delle scuole, degli edifici pubblici e del patrimonio comunale, nonché per investimenti di messa in sicurezza di strade, contributi soggetti a rendicontazione nel limite di 85 milioni di euro per l’anno 2020, di 128 milioni di euro per l’anno 2021, di 320 milioni di euro per l’anno 2022, di 350 milioni di euro per l’anno 2023 e di 200 milioni di euro per ciascuno degli anni dal 2024 al 2031.»;

– il comma 53 fissa il seguente ordine prioritario di assegnazione dei contributi:

  1. a) messa in sicurezza del territorio a rischio idrogeologico;
  2. b) messa in sicurezza di strade, ponti e viadotti;
  3. c) messa in sicurezza ed efficientamento energetico degli edifici, con precedenza per gli edifici scolastici, e di altre strutture di proprietà dell’ente.

L’ Amministrazione con delibera di Giunta n.4  partecipa al suddetto Avviso, e gli interventi sono inseriti negli atti di Programmazione comunale (LEGGI)

 


Condividi:


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi