Giovedì 25 Luglio, aggiornato alle 1:01

La Futsal Alghero che gioca a Usini chiede all’amministrazione di poter tornare “in casa” al Palamanchia: si facciano i lavori

La Futsal Alghero che gioca a Usini chiede all’amministrazione di poter tornare “in casa” al Palamanchia: si facciano i lavori

“Lavori di ampliamento del PalaManchia: dall’Amministrazione Comunale nessun segnale
Il campionato di Serie B di Calcio a 5, con la Futsal Alghero impegnata a livello nazionale contro formazioni lombarde e piemontesi, è arrivato al giro di boa. Sabato 20 gennaio, ospiteremo il Cardano ’91 in un importante match in ottica salvezza in una gara “casalinga” che si disputerà, ancora una volta, al Palazzetto Comunale di Usini.
Come abbiamo infatti più volte rimarcato a mezzo comunicati stampa e interviste, il campo del PalaManchia non è regolamentare: le sue dimensioni sono minori di quelle minime previste dai regolamenti federali. L’opposizione da parte della F.I.G.C. a concedere deleghe sui regolamenti, ci ha costretti a giocare lontano dai nostri tifosi e dalla nostra città con grande dispendio di energie e risorse sia umane che materiali.
Per poter ottemperare alle disposizioni vigenti, sarebbe sufficiente allungare il campo del PalaManchia di un paio di metri in corrispondenza delle tribune sul lato corto. Il progetto, di cui abbiamo sostenuto interamente le spese, è stato presentato al Comitato Nazionale Olimpico Italiano (C.O.N.I.) perché potesse esprimere il proprio vincolante parere in merito ai lavori. Lo scorso 25 ottobre, è bene ribadirlo, il C.O.N.I. ha espresso parere favorevole ai lavori di ampliamento richiesti non ravvedendo alcuna criticità di carattere tecnico o strutturale.
In merito alla dimensione delle fasce di rispetto, la Divisione Calcio a 5, in un apposito comunicato, ha reso noto che “tra le linee perimetrali del rettangolo di gioco e le pareti esterne del campo di gioco o un qualunque ostacolo, deve esserci uno spazio libero della larghezza minima di m. 1,00 con una tolleranza massima di cm. 10”. Non sussistono quindi contraddizioni con il regolamento C.O.N.I. che riconosce che i regolamenti delle singole Federazioni sportive possano derogare alla larghezza minima di 1,5 m.
Dopo una serie di estenuanti incontri tra noi Dirigenti e l’Amministrazione Comunale, i lavori di ampliamento del PalaManchia sembravano ormai un iter avviato. Con la Determinazione n. 3608 del 22 dicembre 2023, disponibile online nell’Albo Pretorio del sito internet del Comune di Alghero, l’Amministrazione conferiva l’incarico all’Arch. Spanu affinché predisponesse la documentazione necessaria a un affidamento diretto, come previsto dal Codice degli Appalti per lavori di importo inferiore ai 40mila euro, per l’affidamento dei lavori di ampliamento del PalaManchia.
Per adeguare il PalaManchia sarebbero sufficienti meno di 20 giorni a partire dalla data di avvio della procedura di affidamento sino alla conclusione dei lavori e alla conseguente omologazione del campo da parte della Divisione Nazionale Calcio a 5. Ci sarebbe quindi la possibilità concreta di poter tornare a giocare ad Alghero per il derby sardo contro il Ce Chi Ciak Serramanna in programma sabato 10 febbraio.
Alla data odierna non abbiamo ricevuto alcuna comunicazione in merito all’iter o alle risultanze dell’incarico commissionato all’Architetto Spanu. Un silenzio assordante e imbarazzante da parte di chi ha più volte dichiarato di avere a cuore lo sviluppo dello sport in città. La Divisione Nazionale Calcio a 5, al contrario, ha esercitato pressioni nei nostri confronti, invitandoci a adempiere alle normative nazionali e dichiarandosi pronta a omologare il campo del PalaManchia a lavori ultimati.
Oltre al danno di immagine a livello nazionale, rischiamo seriamente di dover disputare l’intero campionato “in trasferta” lontano dai nostri tifosi in un momento importante e delicato della nostra storia. Invitiamo pertanto per l’ennesima volta l’Amministrazione Comunale ad indire la procedura per l’affidamento dei lavori di adeguamento del “PalaManchia” e la loro esecuzione in tempi brevissimi” conclude la nota della Futsal Alghero


Condividi:


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi