Giovedì 30 Maggio, aggiornato alle 23:38

Piano di Assetto Idrogeologico di Alghero, c’è l’approvazione definitiva

Piano di Assetto Idrogeologico di Alghero, c’è l’approvazione definitiva
Con la determinazione nr.201 a firma del segretario generale del Distretto Idrografico della Regione Sardegna, Ing. Antonio Sanna, è stata approvata la variante ex articolo 37 NTA del PAI. “Risultato storico di grande valenza per la corretta pianificazione del territorio”. Inizia così una nota stampa dell’Amministrazione Comunale. Il Piano Assetto Idrogeologico di  Alghero ricordiamolo era stato adotato dalla precedente Amministrazione, ed aveva causato laceranti polemiche fra la politica  i cittadini residenti sopratutto nelle zone della bonifica Algherese (LEGGI).

Con la determinazione nr.201 a firma del segretario generale del Distretto Idrografico della Regione Sardegna, Ing. Antonio Sanna, e successiva pubblicazione sul Buras, è stata approvata la variante ex articolo 37 NTA del PAI a seguito dello Studio di Assetto idraulico e geologico dell’intero territorio comunale. “Un passo tanto importante quanto decisivo, che riallinea il territorio di Alghero alla normativa regionale ma soprattutto si pongono le basi per una corretta pianificazione e valutazione dei potenziali rischi su larga scala” sottolinea il sindaco Mario Conoci che parla di risultato storico e plaude il poderoso lavoro realizzato in questi anni sul fronte urbanistico e ringrazia tecnici e assessorato.

“Un lungo e articolato iter avviato e programmato da questa amministrazione, che costituisce un grande risultato anche per gli impegni presi con i cittadini dell’agro algherese” le parole dell’assessore all’Urbanistica Emiliano Piras, che ricorda l’importanza dello strumento di pianificazione territoriale che, oltre ad essere l’unico propedeutico e obbligatorio per la successiva approvazione del Piano Urbanistico Comunale, consente di avere regole chiare e certe per quanto concerne il rischio idrogeologico del territorio comunale e permette di programmare e avviare le importanti opere di mitigazione dei rischi. Lo studio redatto dall’ingegner Cambula, dopo diversi passaggi in Consiglio comunale, restituisce una fotografia aggiornata dell’intero territorio e costituisce un piano di fondamentale importanza.

“Un passaggio straordinario per la città che dà seguito a precisi impegni presi con la cittadinanza, soprattutto quella della bonifica agraria. Ora l’impegno continua con la stessa determinazione – assicura Emiliano Piras – poiché dopo aver interamente acquisito le cartografie con precisione fino a un metro ed aver già impegnato le necessarie risorse (circa 45mila euro), si procederà con la richiesta di un’ulteriore variante che permetterà di studiare con maggior precisione zone dettagliate di territorio e successivamente pianificare tutte le opere di mitigazione che dovessero rendersi necessarie per ridurre al massimo i rischi e sgravare quanto possibile dai stringenti vincoli le aree interessate”, conclude la nota dell’Amministrazione Comunale .

Nella foto l’Assessore Emiliano Piras


Condividi:


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi