Martedì 16 Luglio, aggiornato alle 22:16

VIDEO – L’Alghero agguanta il pareggio in 10, il Sennori si porta via un punto pesante. Un gol fantasma e un rigore dubbio gli episodi decisivi

  • In Sport
  • 7 Gennaio 2024, 19:01
VIDEO – L’Alghero agguanta il pareggio in 10, il Sennori si porta via un punto pesante. Un gol fantasma e un rigore dubbio gli episodi decisivi

Ne è venuta fuori una bella partita, fra due squadre che hanno caratteristiche diverse, ma che esprimono un calcio gradevole, a tratti arioso con ingredienti che non disdegno neanche il contatto fisico. L’Alghero va in vantaggio, il Sennori la raggiunge, la sorpassa, ma l’Alghero in 10 riesce a raddrizzare una partita che si era messa male. E si era messa male anche per colpa di decisioni dell’arbitra non prive di colpe. La sistemazione in campo precaria, e valutazioni frettolose persino dei suoi collaboratori di linea, l’hanno indotta in errore concedendo  una rete che mai ha varcato la linea bianca della porta, determinando vibranti proteste dei giallo rossi di casa. E ancora concedendo un rigore che, a vederlo nelle immagini che vi proponiamo, da subito era apparso abbondantemente dubbio.  
L’analisi del dopo partita da parte di Gianmarco Jean Don è puntuale e sufficientemente lucida. Si vede il bicchiere mezzo pieno perché l’Alghero è stata una squadra che comunque è riuscita  a raddrizzare il risultato, giocando in 9 effettivi in mezzo al campo,  contro una formazione molto titolata come il Sennori. Alla fine alla fine si deve sottolineare persino il fatto che non si sia persa la testa per episodi avvenuti in campo molto discutibili.
Ci sono state tante partite nella partita, afferma il tecnico,  il pareggio alla fine è il risultato più giusto, probabilmente in parità numerica sarebbe stato anche stretto, ma è andata così prendiamo il punto con una squadra che sino ad oggi ha fatto cose molto importanti e andiamo avanti . Il Sennori è una squadra che sa difendere ben messa in campo, quando ci sono le opportunità in situazioni di palle inattive le sfrutta molto bene, abbiamo cercato di proporre e di creare qualcosa,  a tratti ci siamo riusciti con delle buone giocate, in altre occasioni un po meno,  ma il risultato va bene. Ci sono ancora due partite del girone di andata, poi c’è tutto il girone di ritorno, bisogna guardare in prospettiva afferma il tecnico, Giandon, l’ Alghero in questo momento per come è messa, si deve accontentare”.

*La Cronaca

Subito pericoloso l’Alghero con Marco Carboni che trova però la respinta del portiere. Il Sennori prova a farsi vedere poco dopo con uno schema su punizione sull’asse Asara-Luiu ma la palla finisce a lato. Al 4’ grande giocata sulla fascia di Marco Carboni che va via a due avversari, arriva sul fondo e poi serve un bel rasoterra in area per il fratello Paolo che col sinistro prima trova il portiere poi la traversa. Il vantaggio giallorosso arriva in contropiede dopo 8 minuti: lancio lunghissimo di Mereu dalla propria trequarti per Meloni che prima addomestica al meglio il pallone poi batte il portiere sennorese con un sinistro chirurgico. La formazione ospite reagisce e si fa vedere al 18’ con un bel diagonale di Galante ma il portiere algherese Secchi è reattivo. Al 22’ invece è la squadra di mister Giandon ad andare vicinissima al gol con Stumpo che, sugli sviluppi di un calcio di punizione, manda la palla sopra la traversa. La partita è molto “calda” e l’arbitro è costretto ad estrarre più volte il cartellino. Al 40’ ci prova Manunta col sinistro sfiorando la traversa, ma è il Sennori ad andare in gol al 43’ sugli sviluppi di un corner: è Masia ad andare in gol, definito dubbio dai più, dopo un doppio miracolo di Secchi.

Nella ripresa il primo squillo è del Sennori con Pilo che manda di poco a lato. Quindi doppia occasione algherese, prima sull’asse Marco Carboni – Mula poi con Mereu che trova la respinta di Magliona. Al 9’ invece è Urgias a rendersi pericoloso sugli sviluppi di un calcio di punizione. Al 13’ altro episodio duramente contestato dall’Alghero: l’arbitro assegna un rigore molto dubbio al Sennori per un presunto fallo di Paolo Carboni: sul dischetto si presenta Asara che spiazza Secchi. Gli animi si surriscaldano ulteriormente, poco dopo Masala lamenta di aver ricevuto una gomitata al volto ma l’arbitro lascia correre e addirittura concede punizione al Sennori. Una decisione che scatena le proteste dei giallorossi e a farne le spese è Urgias che si becca il secondo giallo e viene espulso. Al 18’ l’autore del vantaggio sennorese, Asara, ancora pericoloso poi mister Giandon prova diverse soluzioni attingendo dalla panchina. Poco prima della mezzora due ottime occasioni per il neo entrato Franchi e soprattutto per Meloni. Ma il pareggio arriva comunque al 37’ sull’asse Franchi-Meloni con gol meritato per quest’ultimo. Nonostante l’inferiorità numerica la formazione giallorossa ci prova ancora: al 41’ punizione velenosa di capitan Mereu, poco oltre la linea un difensore ospite manda in angolo. Quindi al 43’ Meloni va vicinissimo alla tripletta personale, mandando di poco a lato. Finisce così 2-2 con tante recriminazioni ma anche con una grande prova di carattere.

La nota positiva sicuramente il numeroso pubblico presente al “Pino Cuccureddu” nonostante la giornata contrassegnata dal maltempo con la consapevolezza che in diverse condizioni, al Mariotti ad esempio, l’Alghero avrebbe potuto abbracciare ancora più tifosi. A tutti coloro che comunque costantemente seguono i giallorossi, anche in condizioni climatiche avverse, è andato il ringraziamento della società con l’auspicio che il prima possibile lo stadio cittadino sia in grado di ospitare le partite casalinghe dei giallorossi, a maggior ragione in giornate come questa.

*Ufficio Stampa Alghero


Condividi:


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi