Domenica 26 Maggio, aggiornato alle 10:25

“Sciopero dei Lavoratori di“e-distribuzione-Nord Sardegna”. La procedura di raffreddamento non è servita

“Sciopero dei Lavoratori di“e-distribuzione-Nord Sardegna”. La procedura di raffreddamento non è servita

Sciopero dei Lavoratori di“e-distribuzione-Nord Sardegna”
A seguito dell’esito negativo, ottenuto dalla procedura di raffreddamento, svoltasi in data 29/11/2023 presso la sede prefettizia di Sassari e dal successivo incontro, con la delegazione aziendale, del giorno 07/12/2023, tramite videoconferenza, dove, purtroppo, non sono pervenute soluzioni tecniche e organizzative alle diverse istanze rivendicate da UGL Chimici-Energia, come ad esempio, proposte aziendali protese ad alleviare perenni problematiche sui turni di reperibilità e al rispetto delle sole attività per la garanzia del servizio elettrico e il ripristino delle condizioni di sicurezza durante i turni di reperibilità, nonché il contenimento numero eccezionale di ore di straordinario che annullano gli spazi fra vita e lavoro, ma soprattutto il miglioramento del clima di lavoro compromesso negli ultimi anni a causa di incomprensibili comportamenti aziendali.
Da anni le cose non funzionano più e le varie riorganizzazioni hanno solo accentuato i deficit di una organizzazione del lavoro, che non può più reggere solo con la buona volontà che il personale mette in gioco tutti i giorni. Mancano centinaia di persone in organico e non possono pagare il prezzo di scelte scellerate calate dall’alto le Lavoratrici e i Lavoratori della distribuzione di Enel.
Servono investimenti seri in infrastrutture e il rinnovo degli impianti, sono indifferibili le manutenzioni programmate che non si eseguono più da anni, sono indispensabili le assunzioni di nuovi Operai e Tecnici per colmare il vuoto generato negli ultimi anni dalle molteplici quiescenze.
Pertanto non avendo trovato soluzione condivise per poter chiudere in accordo la procedura di raffreddamento, si è dato corso alla proclamazione dello sciopero.
Per quanto rappresentato, sinteticamente :
Informiamo i Lavoratori di “e-distribuzione” dell’Unità Territoriale di Sassari-Nord Sardegna, che è stato proclamato lo sciopero dello straordinario programmato e degli spostamenti di orario, dal 08 gennaio 2024 al 06 febbraio 2024, più Sciopero di un’ora di lavoro ordinario nella giornata 10 gennaio 2024, dalle ore 11.00 alle ore 12.00. Inoltre, sciopero di prestazioni aggiuntive, ore di viaggio, o altre fattispecie similari, che eccedono rispetto all’orario ordinario di lavoro.
Questo è solo l’inizio di una serie di iniziative di lotta.
Durante lo sciopero saranno garantite le prestazioni essenziali previste dagli accordi sottoscritti sulla regolamentazione degli scioperi del settore elettrico e nello specifico riguardo all’attività della distribuzione di energia elettrica, assicurandone, in caso di interruzioni la continuità del servizio, l’eliminazione di situazione di pericolo e il ripristino di utenze distaccate per morosità.
Questo è il momento in cui dobbiamo stare uniti e difendere i nostri diritti, dove facciamo capire che non è permesso a nessuno di calpestare la nostra dignità e le nostre persone. Sono le Donne e gli Uomini che lavorano in questa azienda il capitale più prezioso…e nessuno ha diritto di maltrattarli.
Partecipiamo tutti compatti!!!” conclude la nota dell’UGL Chimici -Energia Segreteria Regionale della Sardegna.


Condividi:


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi