Domenica 26 Maggio, aggiornato alle 9:52

L’Obra Cultural chiude l’anno con due importanti iniziative

L’Obra Cultural chiude l’anno con due importanti iniziative

L’Obra Cultural de l’Alguer chiude l’anno sociale alla grande con due importanti iniziative:
Venerdì 15 dicembre 2023, alle ore 17.30, nella sala della Biblioteca Catalana, si terrà la presentazione del nuovo libro di Tonino Budruni intitolato “La notte di San Pasquale. Alghero, 17 maggio 1943″: un’opera toccante che racconta alcune storie inedite e le esperienze vissute durante il bombardamento di Alghero. L’ Obra Cultural de l’Alguer, con il supporto della Diputació di Barcelona, ha fortemente voluto pubblicare questo libro a 80 anni dal triste bombardamento della città che ha provocato numerosi morti e tanti danni all’abitato di Alghero: oltre 100 le vittime civili, diverse centinaia le case distrutte e oltre un migliaio quelle seriamente danneggiate. Con la partecipazione di Tonino Budruni e Tore Scala, avremo l’opportunità di ascoltare di prima mano il processo creativo dietro la nuova documentazione raccolta dallo stesso Budruni e vivere così questi momenti significativi della nostra storia. Inoltre, testimoni ancora viventi condivideranno le loro esperienze personali, offrendoci una finestra preziosa sul passato.
Ad accompagnare la presentazione, ci sarà una mostra fotografica che cattura gli echi visivi di quel tempo, fornendo un potente contesto visivo alle parole del libro. La mostra rimarrà aperta fino al giorno 24 dicembre dalle ore 18.00 alle ore 19.30 per poi riaprire dal 15 al 30 gennaio 2024.

Sabato16 dicembre 2023, alle ore 18.30, sempre nei locali dell’Obra Cultural de l’Alguer, in via Arduino n. 46, si terrà la presentazione della “Nadala any 2023” , una collezione di poesie e di illustrazioni che mette insieme poeti e pittori di lingua catalana che interpretano un testo poetico vincolato al Natale. L’idea e il progetto della mostra di Nadales (una volta di moda anche ad Alghero) è del benefattore/filantropo catalano Joan Rios i Masanell che con questa iniziativa vuole far conoscere e apprezzare gli autori più prestigiosi del mondo poetico/letterario/pittorico più affermati dell’amplio panorama artistico della comunità internazionale di lingua catalana. L’esposizione nata nel 2000 con un’opera del grande poeta Salvador Espriu e un disegno di Josep Maria Subirachs, ha camminato, ogni anno, in una differente città catalana con i versi di grandi poeti come Josep Pla, J.Vicens Foix, Joan Maragall, Miquel Costa i Llobera, Joan Fuster, Josep Sebastià Pons, Teresa Jassà e altri e, nel 2023, con i versi della poesia “Nadal” del poeta algherese Antonio Ballero de Candia . Altrettanto prestigiosi gli artisti che hanno messo a disposizione le opere grafiche come Antoni Pitxot, Joan Abelló, Antoni Tàpies, Joan Bennàssar, José Royo, Frederic Amat e altri più giovani e da ultimo l’artista algherese Antonello Alloro che ha illustrato la poesia di Antonio Ballero de Candia.
La mostra, formata da 24 opere, assolutamente straordinarie, rimarrà aperta dal 16 dicembre 2023 al 20 gennaio 2024, dalle ore 17.00 alle ore 20.00. Per l’occasione, i locali dell’associazione ospiteranno anche alcune opere dello stesso Alloro.


Condividi:


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi