Lunedì 26 Febbraio, aggiornato alle 13:49

Il festival “Dicembre Letterario” fa tappa a Villacidro, con Cristina Caboni e Francesco Abate

Il festival “Dicembre Letterario” fa tappa a Villacidro, con Cristina Caboni e Francesco Abate

l festival “Dicembre Letterario” organizzato dal Club di Jane Austen Sardegna prosegue domani, domenica 10 dicembre, a Villacidro con Cristina Caboni e Francesco Abate. Appuntamento al Caffè Letterario di piazza Zampillo a partire dalle 17.30

 

Spazio alla letteratura nostrana domani, domenica 10 dicembre, a Villacidro per il penultimo appuntamento del “Dicembre Letterario”, il festival organizzato dal Club di Jane Austen Sardegna: alle 17.30, Cristina Caboni presenterà il suo nuovo romanzo “La collana di cristallo” (Garzanti) in dialogo con Federica Musu. L’opera, ambientata a Murano tra le fini realizzazioni dei maestri vetrai, racconta il viaggio di Juliet alla ricerca di sé stessa e della verità riguardo alle proprie origini guidata da un dono giunto dal passato, una preziosa collana che custodisce i segreti della sua famiglia.

A seguire, alle 19, sarà protagonista Francesco Abate con “Il misfatto della tonnara” (Einaudi), il terzo romanzo dedicato alla giornalista Clara Simon, ambientato nella Cagliari di inizio Novecento. A innescare la vicenda, la brutale aggressione a una maestra durante una manifestazione femminista, fatto che non lascerà indifferente la giovane cronista. Un’indagine complessa a cui fa da sfondo una città dinamica in cui non mancano istanze di cambiamento e movimenti sociali spesso contrapposti.

L’introduzione dell’incontro sarà a cura di Giuditta Sireus.

 

Cristina Caboni vive in provincia di Cagliari, dove si occupa dell’azienda apistica di famiglia. È l’autrice dei romanzi “Il sentiero dei profumi” – bestseller venduto in tutto il mondo, adorato dai lettori e dalla stampa, che ha conquistato la vetta delle classifiche italiane e straniere – e il suo seguito, “Il profumo sa chi sei”, “La custode del miele e delle api”, “Il giardino dei fiori segreti” – Premio Selezione Bancarella 2017 –, “La rilegatrice di storie perdute” e “La stanza della tessitrice”.

 

Francesco Abate

Giornalista e scrittore, ha esordito con “Mister Dabolina” (Castelvecchi, 1998). Sono seguiti “Il cattivo cronista” (Il Maestrale, 2003), “Ultima di campionato”, da un soggetto vincitore del premio Solinas (Il Maestrale, 2004/ Frassinelli 2006), “Getsemani” (Frassinelli, 2006) e “I ragazzi di città” (Il Maestrale, 2007). Con Einaudi ha pubblicato “Mi fido di te” (Stile libero 2007 e Super ET 2015), scritto a quattro mani con Massimo Carlotto, “Cosí si dice” (2008), “Chiedo scusa” (con Saverio Mastrofranco, Stile libero 2010 e Super ET 2012 e 2017), “Un posto anche per me” (2013), “Mia madre e altre catastrofi” (2016), “Torpedone trapiantati” (2018). Con “I delitti della salina” (2020) ha debuttato una nuova protagonista femminile nel giallo italiano, la giornalista investigativa Clara Simon, le cui avventure proseguono nel secondo titolo della serie “Il complotto dei Calafati” (2022).

 

Il “Dicembre Letterario” è realizzato con il sostegno dell’Assessorato della Pubblica istruzione, beni culturali, informazione, spettacolo e sport della Regione Autonoma della Sardegna, e in collaborazione con il Festival Circo Letterario, l’800 Padova Festival, lo Spazio Ilisso, l’associazione Menù Deleddiano, il Caffè Letterario Versi d’autore e con le librerie Azuni di Sassari, Mieleamaro di Nuoro, Paese d’ombre di Villacidro.

Direzione artistica: Giuditta Sireus.


Condividi:


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi