Venerdì 21 Giugno, aggiornato alle 14:15

Fra Partito Democratico e Fortza Paris c’è sintonia

Fra Partito Democratico e Fortza Paris c’è sintonia

Anche Fortza Paris scommette su un nuovo progetto per la città di Alghero. La nascente aggregazione che si pone come ferma alternativa all’attuale governo cittadino, si arricchisce dell’esperienza e dei valori della cultura cattolica e solidaristica che tanto ha dato alla formazione della politica del nostro paese.

Nei giorni scorsi presso la sede del Partito Democratico, le delegazioni delle due forze politiche, hanno avuto modo di scambiare convincimenti e idee da porre a fondamenta dei programmi in vista delle future scadenze elettorali.

All’incontro con la segreteria del PD per la lista “Fortza Paris” erano presenti il Sindaco di Siligo Giovanni Porcheddu (delegato provinciale), l’avvocato Salvatore Deriu (delegato cittadino) e l’avvocato Bastiano Paoni (delegato per la città di Sassari).

Ina attenzione particolare è stata posta sulla necessità di coniugare il rinnovamento delle liste con la valorizzazione delle esperienze che la città può offrire.

Un città inclusiva, si è detto, non può prescindere dalla valorizzazione e dal coinvolgimento attivo di borgate e quartieri popolari, a cui devono essere forniti nuovi e più incisivi strumenti di partecipazione.

Una città matura e consapevole del proprio ruolo deve sapersi offrire a tutto il territorio circostante, in uno scambio ed un rinnovato patto per la valorizzazione e la fruizione del Nord Ovest della Sardegna.

Alghero come un hub del territorio, certi che solamente con tutti i comuni in rete si possano vincere le sfide di un mercato complesso, competitivo, in continua e rapida evoluzione.

A ciò si unisce la consapevolezza che, per Alghero, la valorizzazione dellla propria storia, della propria cultura e, in particolare, della lingua Algherese costituiscono le condizioni imprescindibili per un rilancio che sappia coniugare innovazione e tradizione.

La solidarietà e la giustizia sociale, l’autonomismo territoriale, il sostegno dell’associazionismo e la promozione dei valori identitari, sono i temi ritenuti in grado di offrire alla città una nuova speranza per il proprio futuro.

Una nuova speranza da costruirsi attraverso un cantiere aperto, in grado di dare una svolta con la promozione di un dialogo sincero con tutti quelli che hanno a cuore il bene collettivo.

Al termine dell’incontro, a nome della segreteria del PD, Enrico Daga ha sottolineato come i tempi siano ormai maturi per convocare al più presto un primo incontro collegiale fra tutte le forze che hanno, in questi giorni, manifestato la volontà di realizzare un percorso comune per dare una svolta al governo della città.

In sintesi, si può affermare che il lavoro del cantiere per la buona amministrazione della città di Alghero ha preso il via.


Condividi:


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi