Domenica 23 Giugno, aggiornato alle 11:14

Il manifesto politico di Salvatore Deriu e Fortza Paris Alghero: è necessario un cambiamento di passo. Siamo a una svolta

Il manifesto politico di Salvatore Deriu e Fortza Paris Alghero: è necessario un cambiamento di passo. Siamo a una svolta
In un precedente comunicato Salvatore Deriu dichiarava: Ho deciso di intraprendere una strada diversa ma non opposta, sempre nel segno dei valori democratici, cristiani, civici e centristi che ancora condivido e sempre condividerò. Ne beneficeranno la mia compagna, la mia famiglia, la mia amata professione forense e l’associazionismo culturale cui voglio ulteriormente avvicinarmi. Continuerò la mia attività per la collettività con sempre maggiore determinazione, perché tanto c’è da fare per la nostra Sardegna e, in particolare, per Alghero e le sue borgate.” Ecco che Coerentemente alla scelta,  intraprendo un nuovo cammino mettendomi al servizio esclusivo della nostra Comunità e del nostro territorio, afferma l’avvocato Algherese e prosegue

“Il Coordinamento Territoriale di Fortza Paris Alghero – Nord Ovest Sardegna ritiene che la nascita di una coalizione politica allargata autonoma e, anzi, alternativa agli schieramenti tradizionali, sia necessaria nell’interesse della Città, delle Borgate e dei Territori che guardano con rinnovata speranza alla nascita di una nuova proposta, per almeno due ordini di motivi: avviare quel cambiamento del nostro sistema politico che Fortza Paris auspica da tempo, sottraendo la Città di Alghero e la Sardegna tutta alle catene delle strategie politiche fini a loro stesse che ne stanno soffocando la libera articolazione democratica; riportare al centro del confronto politico i diritti e i doveri, le preoccupazioni e le attese della cittadinanza e del popolo sardo che non possono prescindere da un progetto politico fortemente ispirato ai principi di solidarietà, di giustizia sociale, dell’autonomismo territoriale, dell’associazionismo, identitari, di lotta frontale alle diseguaglianze e di piena
valorizzazione delle risorse e delle energie della società civile.
Le istanze provenienti dalla società civile, per essere soddisfatte, hanno bisogno di una linea politica chiara e solidale, che sappia offrire una speranza nuova. Pertanto la disponibilità di
Fortza Paris al dialogo, sulla scorta delle preziose interlocuzioni che il Partito ha intrattenute nelle ultime settimane con le forze politiche centriste, riformiste, popolari e democratiche, a questo è legata. Siamo sicuri che questi incontri potranno contribuire a promuovere quella mobilitazione delle molte realtà ed energie che operano nella società civile algherese e territoriale per infondere nella vita politica locale e regionale nuove idee, nuove letture e soluzioni dei problemi e soprattutto una capacità di andare oltre rituali e schemi ormai usurati.
Fortza Paris è disponibile all’ascolto attento di ciascuna proposta che abbia realmente a cuore il presente e il futuro della Città e delle sue borgate.
E’ necessario un cambiamento di passo, è vitale assumere un diretto impegno nella politica democratica volta al superamento di tutte le difficoltà e le chiusure dell’attuale sistema politico verso il nuovo, come Fortza Paris sta cercando di fare. Il sistema democratico rappresentativo richiede che ci siano partiti politici che sappiano assumersi di fronte ai cittadini tutta la responsabilità di dare rappresentanza complessiva alle proposte che la società civile esprime e di sviluppare una piena capacità di governo, anche con la realizzazione di un autonomismo e di un regionalismo correttamente intesi.
Il quadro attuale del sistema politico locale e regionale ci fa temere seriamente che se non ci sarà un deciso rinnovamento dei partiti che si impegnano a rappresentare e governare la Città e la Regione le grandi sfide che ci si prospettano oggi (dalla transizione ambientale, alla trasformazione dell’economia, dalla sanità e dai trasporti ai problemi posti dalla grave crisi energetica che incombe sulla nostra Regione) non troveranno risposte solide e lungimiranti. E non il bene comune, ma modesti beni particolaristici, saranno l’orizzonte della vita politica.
Proprio perché riteniamo che questo sia un decisivo momento di svolta per Alghero e per la Sardegna crediamo che un cantiere di lavoro comune e di area vasta debba essere aperto. Noi di
Fortza Paris siamo pronti a un dialogo serrato e costruttivo con chi voglia seriamente realizzare il bene collettivo” conclude Salvatore Deriu, Coordinatore Territoriale di Fortza Paris Alghero – Nord Ovest Sardegna


Condividi:


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi