Venerdì 21 Giugno, aggiornato alle 16:25

“Avanti uniti per vincere elezioni, no a distinguo e polemiche”

“Avanti uniti per vincere elezioni, no a distinguo e polemiche”

“Manifestiamo la nostra preoccupazione per le tante uscite in ordine sparso che alimentano un clima di polemica di cui i sardi non hanno assolutamente bisogno. Siamo convinti che il percorso iniziato a luglio nel tavolo di coalizione e che è proseguito in questi mesi con la scrittura del programma debba chiudersi a breve con l’indicazione del candidato/a alla presidenza e del programma da presentare ai sardi. É stato un percorso partecipato in cui tutti abbiamo messo a disposizione di un lavoro comune ciò che abbiamo fatto in questi cinque anni di opposizione. Un lavoro collettivo che pensiamo vada valorizzato perché è indicativo di una volontà tutta sarda di scelta sul futuro della Sardegna. Non è esistita al tavolo alcuna ingerenza dei partiti nazionali che hanno rispettosamente consentito che il confronto anche aspro avvenisse tra le forze politiche sarde.

Richiamiamo tutti al senso di responsabilità che consenta di presentarci insieme alle elezioni regionali per poter offrire ai sardi un’alternativa credibile e convincente. Non è il momento dei distinguo e delle precisazioni ma quello della ricerca degli elementi comuni per dare una speranza alla nostra isola dopo cinque anni disastrosi che hanno minato alle fondamenta il nostro sistema economico ed i diritti fondamentali dei sardi. È questo il monito dei segretari dei partiti Europa Verde, Sinistra Sarda, Possibile con i consiglieri regionali del gruppo Alleanza Rosso-Verde Eugenio Lai, Antonio Piu, Diego Loi, Daniele Cocco, Maria Laura Orrù e Laura Caddeo.

Pensiamo anche sia il momento di convocare nelle città che andranno al voto in primavera i tavoli di coalizione cittadina per iniziare il lavoro in vista della sfida della primavera. In questo modo eviteremo anche la narrazione per cui le scelte sulle principali città sono legate a quella regionale in un’ottica di compensazione o scambio che rifiuteremo senza tentennamenti.

Noi – concludono i segretari e i consiglieri – con responsabilità e senza mai alzare i toni e creare polemiche continueremo a lavorare alla tenuta dell’alleanzae alla chiusura del percorso che ci porti in tempi certi ad iniziare il percorso per vincere le regionali nel 2024


Condividi:


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi