Martedì 23 Luglio, aggiornato alle 17:33

Manifestazione popolare per una “buona sanità”, il Presidente Lelle Salvatore convoca il Consiglio Comunale straordinario per sfilare

Manifestazione popolare per una “buona sanità”, il Presidente Lelle Salvatore convoca il Consiglio Comunale straordinario per sfilare

Il presidente del consiglio comunale Lelle Salvatore, ha convocato il consiglio comunale aperto.

“Comunico alle SSLL l che il Consiglio Comunale è convocato in sessione straordinaria urgente, in seduta aperta, il giorno sabato 14 ottobre 2023 alle ore 9:30 presso l’area esterna della scuola secondaria via Malta, successivamente il corteo si dirigerà verso  il piazzale dell’Ospedale Civile, per partecipare alla manifestazione popolare per una buona sanità.

Questa la convocazione trasmessa dal Presidente Lelle Salvatore a tutti i Consiglieri Comunali. Domani infatti come noto si terrà la manifestazione indetta dal Coordinamento Comitati a difesa della salute di Alghero

“Sanità, ultima chiamata: ogni cittadino si metta in gioco per difendere il diritto alla salute.  Il Coordinamento dei Comitati a difesa della salute ha invitato tutte le organizzazioni, i gruppi e le singole persone a partecipare ad un percorso comune per costruire una manifestazione ampia e condivisa, in grado di richiamare le Istituzioni ai propri compiti, secondo i dettami della Costituzione Italiana.

Nell piazzale dell’ospedale civile è prevista un’assemblea pubblica.
Le carenze accumulate pregiudicano seriamente l’accesso alle cure per i cittadini:
• le liste d’attesa per visite, interventi e ricoveri ospedalieri;
• le difficoltà di accedere al Medico di Medicina Generale e all’assistenza domiciliare;
• le spese sanitarie delle famiglie, costrette a sostituire le mancate prestazioni
pubbliche con quelle private e a sostenere aumenti delle rette nelle strutture
residenziali;
• le fughe dei professionisti dal Servizio Sanitario Nazionale;
• le deleghe al privato della specialistica ambulatoriale, di pezzi interi dell’assistenza ospedaliera e dell’assistenza infermieristica e domiciliare territoriale.
Servono quindi provvedimenti radicali in grado di far rinascere il Servizio Sanitario Nazionale. E noi… non possiamo aspettare ulteriormente: è ora di muoversi” conclude il   Coordinamento Comitati a difesa della salute0.

Le buone ragioni ci sono tutte, ora si deve solo attendere la risposta dei cittadini e delle istituzioni, perchè la salute è un diritto, non può essere ne di sinistra ne di destra.


Condividi:


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi