Domenica 3 Dicembre, aggiornato alle 18:33

Il Parco di Porto Conte Isolato. Un elenco di 176 titolati scienziati, ambientalisti e studiosi si schierano a tutela della Falesia di Punta Giglio

Il Parco di Porto Conte Isolato. Un elenco di 176  titolati  scienziati, ambientalisti e studiosi si schierano  a tutela  della Falesia di Punta Giglio

Oggi  si registra una nota stampa del Consiglio Direttivo Punta Giglio Libera, nella quale si legge:

“Dando seguito all’Istanza di revisione del procedimento autorizzativo degli interventi nelle falesie di Punta Giglio (Alghero) presentata da Lipu, Italia Nostra, Punta Giglio Libera- Ridiamo Vita al Parco e Earth Gardeners in data 26 settembre 2023 (prot. Lipu n. 317/2023), abbiamo il piacere di trasmettere l’acclusa Nota di sostegno alla Petizione promossa dal prof. Emilio Baldaccini in difesa di Punta Giglio, sottoscritta dagli aderenti al Gruppo dei 30 e inviataci dal dott. Giorgio Boscagli e dal dott. Massimo Tanca.

Dopo le iniziative di sostegno alla richiesta di sospensione dell’avvio dei lavori, di cui si è dato conto nell’Istanza sopramenzionata – le oltre 30.000 firme, già raccolte dalla petizione promossa sul portale Change.org, il pronunciamento del Convegno Italiano di Ornitologia, con una risoluzione votata all’unanimità dall’assemblea dei suoi partecipanti, e il documento proposto dal prof. Baldaccini, responsabile scientifico dell’associazione Earth Gardeners e sottoscritto da autorevoli accademici, docenti universitari di zoologia ed esperti biologi – abbiamo ricevuto l’appello che alleghiamo, con l’elenco dei 176  titolati  sottoscrittori, promosso dal Gruppo dei 30, che da anni dedica la sua attenzione e il suo sguardo vigile alla realtà dei Parchi naturali nel nostro Paese.

Si tratta, come si può constatare, di un appello che fa propria la Petizione e che viene condiviso da una folta schiera di personalità del mondo scientifico, di autorevoli esponenti della cultura ambientalista e di studiosi di fama internazionale, che manifestano la loro preoccupazione per gli interventi previsti, di cui chiedono la Valutazione Appropriata dei potenziali impatti, delle possibili incidenze e implicazioni e degli eventuali danni agli habitat, alle specie e al paesaggio.

                                                                       2 ottobre 2023
All’Associazione Punta Giglio Libera – Ridiamo Vita al Parco Via Roma 1 07041 ALGHERO (SASSARI) –                                                                                                                                                                                    SEDE –
E, p.c. Prof. Natale Emilio Baldaccini Natale
Oggetto: Sostegno alla petizione in difesa del valore naturalistico-ambientale della
falesia di Punta Giglio.
I sottoscritti Aderenti al Gruppo dei 30, acquisita consapevolezza dei rischi che
incombono sulla Falesia di Punta Giglio, inclusa nel Parco Naturale Regionale di
Porto Conte (Alghero), in conseguenza dei progettati interventi “Mitigazione del
rischio di frana in falesia di Punta Giglio” nonché “Riorganizzazione, messa in
sicurezza e valorizzazione del sistema di fruizione del comprensorio di Punta
Giglio in Area Marina Protetta Capo Caccia-Isola Piana” .
CONSIDERATA
la petizione inoltrata alle Autorità competenti da parte di Earth Gardener e da
autorevoli figure del mondo accademico in data 18 settembre 2023
ESPRIMONO
Totale condivisione coi contenuti della petizione inoltrata
CHIEDONO
All’ “Associazione Punta Giglio Libera – Ridiamo Vita al Parco” di acquisire la
presente quale convinta nota di sostegno pregando l’Associazione stessa di
inoltrarla ai destinatari – istituzionali e non – ritenuti opportuni.
Con i più cordiali saluti e fervidi voti affinché la Falesia di Punta Giglio possa essere
consegnata intatta alle generazioni future
Francesco Mezzatesta (già Segretario generale Lipu e già responsabile dei Verdi per i
parchi)
– Giorgio Boscagli (Biologo, già Ispettore di Sorveglianza del Parco Nazionale d’Abruzzo,
Direttore del Parco Regionale Sirente-Velino e del Parco Nazionale delle Foreste
Casentinesi)
– Vittorio Emiliani (Giornalista, già direttore de Il Messaggero, Presidente del Comitato per la
Bellezza, direttore onorario di Italia Libera on-line)
– Luigi Piccioni (Docente di Storia Economica Università della Calabria)
– Corradino Guacci (Presidente della Società Italiana per la Storia della Fauna “Giuseppe
Altobello”)
– Fabio Vallarola, (già Direttore Area Marina Protetta Torre del Cerrano già Direttore del
Parco Nazionale del Pollino )
– Bruno Petriccione (Biologo-ecologo e componente del Comitato scientifico di WWF Oasi)
– Franco Pedrotti (Professore emerito Università di Camerino, già Presidente della Società
Botanica Italiana)
– Mimi D’Aurora (Camera del Lavoro Sulmona – Direttivo CGIL Abruzzo)
– Jean-Paul Theurillat (già docente di Ecologia vegetale e Biogeografia Università di Ginevra,
socio WWF – Svizzera, Componente Consiglio Scientifico Appennino Ecosistema)
– Giuseppe Rossi (già Presidente del Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga e del
Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise; già Direttore di Federparchi)
– Giampiero di Plinio (Professore Ordinario di Diritto Pubblico, Direttore del Dottorato in
Scienze Giuridiche, Univ. G. D’Annunzio)
– Nicola Cimini (già Responsabile Pianificazione & Urbanistica del Parco Nazionale d’Abruzzo,
già Direttore del Parco Nazionale della Majella, già Presidente Delegazione WWF- Abruzzo)
Grazia Francescato (Responsabile Rapporti Internazionali di Greenaccord, già Presidente
WWF-Italia, già Presidente dei Verdi e Portavoce dei Verdi europei)
– Caterina Artese (Direttrice Orto Botanico Riserva Naturale Regionale Lago di Penne,
Componente Consiglio Scientifico Appennino Ecosistema)
– Gianfranco Pirone (già Ordinario di Botanica Sistematica Università di L’Aquila,
Componente Consiglio Scientifico Appennino Ecosistema)
– Kinga Krause (Ecologa UNESCO, Polish Academy of Sciences, Componente Consiglio
Scientifico Appennino Ecosistema)
– Marco Pezzotta (Geologo, Componente Consiglio Scientifico Appennino Ecosistema)
– Alfredo Mazzoni (Professore di Scienze)
– Gherardo Ortalli (Storico, Docente emerito Università di Venezia)
– Massimo Pellegrini (Naturalista, già Presidente WWF-Abruzzo, ex-socio WWF)
– Sandro Lovari (già Professore Ordinario di Etologia, Dipartimento di Scienze della Vita,
Università di Siena, e Prof. Emerito ai Museo di Storia Naturale della Maremma GR) – Già
ADERENTE ALLA PETIZIONE ORIGINARIA
– Camilla Crisante (già Consigliere Nazionale WWF-Italia e già Responsabile Ufficio Parchi
Provincia di Pescara)
– Gianluigi Ceruti (primo firmatario e “padre” della L. 394/91)
– Lauro Marchetti (Direttore Oasi di Ninfa – Fondazione Caetani)
– Renzo Moschini (Coordinatore del Gruppo San Rossore)
– Carlo Alberto Graziani (già Ordinario di Diritto Privato Univ MC e SI, già Parlamentare
Europeo e Presidente del Parco Nazionale di Monti Sibillini)
– Sandro Pignatti (Docente emerito Università di Roma “La Sapienza” e Accademico dei
Lincei)
– Anna Marson (Professore Ordinario di Pianificazione del territorio Università IUAV –
Venezia, già assessore Urbanistica Regione Toscana, autrice del Piano Paesaggistico
regionale toscano)
– Carlo Ferrari (Docente Gestione Aree Protette Università BO)
– Società Italiana Storia della Fauna (Presidente Guacci a nome intera Associazione)
– Comitato per la Bellezza (intera Associazione)
– Associazione Appennino Ecosistema (intera Associazione)
– Stefano Allavena (già Dirigente Superiore del Corpo Forestale dello Stato, già Commissario
Straordinario Parco Nazionale Gran Sasso e Monti della Laga; Presidente ALTURA,
Associazione per la Tutela degli Uccelli Rapaci e dei loro Ambienti intera associazione)
– Corrado Battisti (Naturalista ‘Torre Flavia’ LTER (Long Term Ecological Research) Station
Città Metropolitana Roma Capitale, Servizio Aree protette – Parchi regionali)
– Piero Belletti (ricercatore universitario, Segretario Generale della Federazione Nazionale Pro
Natura)
– Fabio Garbari (già Professore ordinario di Botanica sistematica Università di Pisa, Direttore
Orto botanico pisano e Presidente della Società Botanica Italiana).
– Alessandro Spinelli (naturalista e scrittore, membro Comitato di Presidenza tenuta di San
Rossore)
– Marco Rustioni (Conservatore Museo di Paleontologia di Montevarchi e Assessore politiche
ambientali Comuni di Tavarnelle val di Pesa e Barberino val d’Elsa)
– Ileana Napoleone ( Membro Onorario della Federazione EUROPARC, già ricercatore CNR e
rappresentante CNR presso EUROPARC)
– Maurizio Gallo (già Direttore Riserva Naturale Regionale Tevere – Farfa e Direttore Riserva
Naturale Regionale Monti Navegna & Cervia; attualmente Direttore Ente Regionale Parco
di Veio)
– Mimì Nicoletti (Docente Università di Salerno, già Direttore Parco Naz. Gran Sasso Monti della Laga
e P.N. del Cilento & Vallo di Diano; Direttore del Parco Nazionale Alta Murgia)
– Cesare Lasen (geobotanico, già Presidente Parco Nazionale Dolomiti Bellunese e membro
Consulta Nazionale per le Aree Protette)
– Annabella Pace (già Commissario Parco Regionale Sirente-Velino)
– Giuseppe Paris (Presidente Associazione Amici del Parco Nazionale delle Foreste
Casentinesi Monte Falterona e Campigna)
– Duccio Berzi (Presidente Associazione Canislupus Italia)
– Lorenzo Arnone Sipari (Saggista storico)
– Folco Giusti (già Ordinario di Zoologia, Facoltà di Scienze, Università di Siena; già membro
della Consulta Tecnica per le Aree Naturali Protette)
– Giuseppe Manganelli (Professore Associato di Zoologia, Facoltà di Scienze, Università di
Siena)
– Giovanni Potena (già Amministratore delle Foreste Demaniali di Castel di Sangro -AQ –
e Direttore di molte Riserve naturali dello Stato)
– Giampaolo Stasi (già Dirigente ISPRA – Responsabile ex-ICRAM – Istituto Centrale per la
Ricerca scientifica e tecnologica Applicata al Mare)
– Carlo Galletti (Direttivo Legambiente Toscana, già Consigliere Parco Regionale Migliarino –
San Rossore – Massaciuccoli)
– Giorgio Salvatori (Giornalista, Direttore Responsabile “Myrrha, il dono del Sud”, gia’ V.capo
redattore Ambiente Rai Tg2, Presidente Associazione Italiana per la Wilderness)
– Silvia Maffoni (Semplice cittadina di Lucca)
– Roberto Poggi (Entomologo, già Direttore del Museo Civico di Storia naturale “G. Doria” di
Genova)
– Associazione ambientalista onlus “Gruppo d’Intervento Giuridico onlus”, Presidente
Stefano Deliperi.
– Guido Pollice (Presidente di Verdi Ambiente Società intera associazione)
– Giovanna Ricoveri (CNS-Ecologia politica)
– Luigi Andena (Naturalista)
– Fabio Cianchi (Coordinatore Oasi WWF della Maremma)
– Marcello Marinelli (Presidente Associazione WWF-Alta Toscana onlus)
– Franco Matteoni (Ingegnere, Consigliere Comunale Sambuca Pistoiese)
– Roberto Sposìto (Medico specialista Neurologia, Socio LIPU)
– Giuseppe Maran (Presidente URCA- Marche)
– Wolfgang Sachs (Saggista, esperto di sostenibilità, Wuppertal U Institute , Germania)
– Melania Cavelli (Architetto, esperta di urbanistica sostenibile, Roma)
– Enzo Lavagnini (Operatore culturale, Responsabile Archivio Pasolini, Ciampino-RM)
– Gisella Langé (Consigliere Ministero Pubblica Istruzione, esperta di apprendimento
linguistico)
– Giovanni Chiola (Docente Diritto Pubblico, Università Federico II – NA)
– Matteo Vismara (Capo Ufficio Stampa UIL Lombardia – MI)
– Francesco Angelelli (Geologo – Segretario Generale Associazione Geo-Archeologica Italiana-
AGAI. Già responsabile scientifico collezioni paleontologiche museali ISPRA)
– Stefano Tribuzi (Tecnico e fotografo naturalista, già co-fondatore della Società di servizi
ecoturistici “ECOTUR” – Pescasseroli – AQ)
– Giampiero Indelli (Giornalista e fotografo naturalista. Esperto di gestione delle zone umide.
Responsabile Oasi WWF-Persano 1980-2004)
– Cesare De Seta (Docente di Architettura Univ. NA)
– Cosimo Marco Calò – biologo-faunista, dirigente tecnico Parco Regionale Appia Antica (già
dirigente tecnico Ente Roma Natura e Parco Regionale Monti Lucretili), già direttore Parco
Regionale Bracciano Martignano e Riserva Regionale Montagne della Duchessa e
commissario Parco Regionale Monti Simbruini)
– Kevin Cianfaglione (Geoarchitettura, Università della Bretagna Occidentale, Francia)
– Pier Giuseppe Meneguz (Docente Dipartimento di Scienze Veterinarie Università TO)
– Alessandro Bardi (Amministratore Unico Società TEMI s.r.l., già Vice Segretario Generale
WWF-Italia)
– Fabio Modesti (già Direttore FF parco Nazionale Alta Murgia)
– Francesca Valli (Storica dell’Arte, già coordinatore delle Raccolte Storiche, Accademia di
Brera, MI)
– Gruppo San Rossore (Presidente Moschini a nome intera Associazione)
– Claudia Angiolini (Docente di Botanica Università SI, già componente Cons. Direttivo P.Naz.
Foreste Casentinesi)
– Vezio De Lucia (Presidente Associazione Ranuccio Bianchi Bandinelli a nome intera
Associazione)
– Stefano Orlandini (Presidente Salviamo L’Orso – Associazione per la conservazione dell’orso
bruno marsicano onlus. intera Associazione)
– Francesco Framarin (già Direttore del Parco Nazionale Gran Paradiso e già componente
Cons. Direttivo PNGP, promotore Associazione Amici PNGP)
– Gaia Pallottino (esperta tutela centri storici e beni culturali , già Presidente di Italia Nostra)
– Mauro Ferri (Veterinario, già dirigente (1983-2003) Servizio faunistico Provincia Modena e
già Vet Ufficiale (2003-2014) AUSL MO, co-fondatore di: Società It. Storia della Fauna
Giuseppe Altobello, Associazione Monumenti vivi, Festival dei rondoni.)
– Luca Giardini (Tecnico Faunista Servizio Aree Protette e Parchi Regionali – Provincia di
Roma. ATIt – Associazione Teriologica Italiana)
Alberto D’Orazio (già Presidente della Comunità del Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e
Molise)
– Cecilia Ambrogi (Veterinaria)
– Stefano Civitarese (Ordinario Diritto Amministrativo Università PE e Assessore al governo
del territorio e mobilità del Comune di Pescara)
– Luisella Mariani (Biologa, già Esperto Ecologo Comunità Montana Monti Martani Serano
Subasio)
– Riccardo Santolini (Docente Ecologia Dip.to Scienze Terra, Ambiente, Vita Univ. Urbino)
– Pierangelo Crucitti (Presidente Società Romana Scienze Naturali a nome intera
Associazione)
– Gianni Melilla (già Segretario CGIL-Abruzzo e Deputato della Repubblica)
– Rosanna Tuteri (Archeologo – Soprintendenza archeologia, belle arti e paesaggio per
l’Abruzzo)
– Giampaolo Pennacchioni (Naturalista, Direttore scientifico Osservatorio Ecologia
Appenninica a nome intera struttura di ricerca).
– Anna Donati, (già parlamentare dei Verdi)
– Monica Frassoni, (Portavoce dei Verdi Europei)
– Riccardo Mastrorillo,( Critica Liberale)
– Francesco Alemanni, (Federazione dei Verdi)
– Alfonso Cauteruccio, (Presidente Greenaccord)
– Giuseppe Vatinno, (Responsabile Ambiente Italia dei Valori)
– Rosalba Santoro, (CREA-Consiglio nazionale Ricerca e analisi Economica Agraria)
– Lia Migale, (economista)
– Donata Francescato, (docente universitaria – Ecpa-European Community Psychology
Association)
– Angelo Gandolfi (Giornalista – Fotografo naturalista)
– Massimo Bedini (Direttore Riserva Naturale Monte Rufeno – VT-)
– C.G.I.L. /Segreteria Regionale -Abruzzo
– Tommaso Tedesco (Architetto, già Direttore Parco Nazionale Aspromonte)
– Alessio Bartolini (Coordinatore Ass. Amici del padule di Fucecchio)
– C.G.I.L. – Nazionale/AREA Ambiente & Territorio
– Floriana Di Stefano (Presidente di A.I.S.A.- Associazione Italiana Scienze Ambientali, in
nome e per conto della intera Associazione)
– Francesca Magnanini (Allenatrice di Volley; Nazionale di Volley già 5 volte Campione
d’Italia)
– Teodoro Andrisano (Funzionario Parco Nazionale Majella – U.S.B. – Parchi)
– UNIONE SINDACALE DI BASE – FEDERAZIONE ABRUZZO,
– Angelo De Vita (Ordinario Ingegneria Univ. AQ, già Direttore Parco Nazionale Cilento e
Vallo Diano)
– Mina Pascucci (Presidente Associazione “Ornitologi Marchigiani” in nome e per conto
intera Associazione)
– A.I.G.F. – Associazione Italiana per la Gestione Faunistica – Intera Associazione per voce del
Presidente Onorario Dr Franco Perco)
– Fabrizio Bulgarini, Naturalista, membro Consiglio Stazione Romana Osservazione e
Protezione Uccelli (SROPU), Consiglio scientifico “Appennino Ecosistema”, già responsabile
biodiversità del WWF Italia
– S.R.O.P.U. (Stazione Romana Osservazione e Protezione Uccelli) Presidente Fulvio Fraticelli
a nome intera Associazione.
– Gaetano Alibrandi (responsabile ambiente Regione Lazio PRC/SE, presentatore pdl di
revisione L.R. 29/97)
– Maurizio Cutini (Geobotanico, Ricercatore presso l’Università Roma Tre, Componente
Comitato Scientifico Appennino Ecosistema)
– Daniele Zavalloni (Funzionario Regione E- R. – Agenzia Sicurezza e Protezione Civile).
Direttore Ufficio Studi Faunistici – Federnatura; Consigliere del P.N.Foreste Casentinesi
delegato dal Ministero Ambiente)
– Stefano Gotti (medico-chirurgo, già Consigliere del P.N.Foreste Casentinesi; già membro
della “Commissione Ministeriale Consultiva per la Perimetrazione Provvisoria e Norme di
Salvaguardia dell’Istituendo P. N. Foreste Casentinesi”, socio ISDE-Associazione Medici per
l’Ambiente)
Fulco Pratesi (Fondatore del WWF-Italia e attualmente Presidente onorario, già Presidente
del Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio, Molise)
– Luca Giunti (Naturalista, Master sugli inquinanti; Guardiaparco, Autore di vari volumi,
rubriche e articoli a carattere naturalistico)
– Giuseppe Bogliani (Professore Zoologia, Univ. PV)
– Elena Patriarca & Paolo Debernardi (teriologi, STAZIONE TERIOLOGICA PIEMONTESE c/o
Museo Civico Storia Naturale, Cascina Vigna, Carmagnola TO)
– Carlo Alberto Pinelli (Docente di Cinematografia Naturalistica Univ. NA, già Presidente
Associazione Mountain Wilderness)
– Rodolfo Bosi (Architetto, Resp.le Naz.le Verdi Ambiente Società per Parchi & Territorio e
Resp.le V.A.S. – Circolo RM)
– Ebe Giacometti (Storica dell’Arte, Presidente nazionale Italia Nostra)
– Stefano Maugeri (Artista-naturalista, già Responsabile Servizio Educazione, Didattica e
Volontariato del Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise),
– Daniela Talamo (Giurista Internazionalista e comunitaria, esperta in governance di AMP, già
Universidad Autónoma de Madrid, Secretaría General de Pesca, IUCN Med e Federparchi)
– Stefano Spinetti (Presidente Associazione Italiana Guide Ambientali Escursionistiche –
AIGAE – in nome e per conto della intera Associazione)
– Giovanni Buccomino (Funzionario Città Metropolitana Roma Capitale – Ente gestore di 6
AAPP – Naturalista-Botanico, esperto in Pianificazione (Parco regionale dell’Appia Antica –
Piano Territoriale Coord.to Provinciale) e progettazione ambientale, docente di Botanica a
contratto presso Università Roma Tre, socio Soc. Botanica Italiana)
– Aurelio Manzi (Botanico, etnobotanico, già funzionario del P.N.Gran Sasso & Monti della
Laga)
– Cristina Ravaglia (Ambasciatore a riposo, già Direttore Generale Italiani all’Estero e
Politiche Migratorie, Ministero Affari Esteri, Roma)
– Maurizio Fraissinet (Zoologo, già Presidente dell’Ente Parco nazionale del Vesuvio,
Vicepresidente Nazionale di Federparchi, Commissario del Parco Regionale del Matese,
autore in qualità di consigliere regionale della Legge Regionale n.33 del 1993 della
Campania sulle aree naturali protette e Presidente dell’Associazione Studi Ornitologici
Italia Meridionale)
– Valter Zago (già Presidente Parco del Delta del Po-Emilia-Romagna, già Vicepresidente
Federparchi e già Council Member di Europarc Federation)
– Maria Di Gregorio – Presidente Associazione “Appennino Ecosistema”
– Silvano Agostini (Geologo – SABAP-ABR – Soprintendenza archeologia belle arti e paesaggio
dell’Abruzzo – già FUNZIONARIO REFERENTE AREA EDUCAZIONE E RICERCA Servizio
Geologico e Paleontologico)
– Emanuele Pisarra, Giornalista esperto in divulgazione ambientale, Guida Ufficiale del Parco
nazionale del Pollino, Geografo, Accademico del GISM (Gruppo Italiano Scrittori di
Montagna)
– Osvaldo Locasciulli, Biologo/ecologo animale, già Funzionario Servizio Scientifico P.N. Gran
Sasso – Monti della Laga,
– Niso Cini, già promotore e Direttore del Parco faunistico del Monte Amiata,
– Fabrizio Geri, odontoiatra, Segretario Verdi Arcobaleno, Pistoia
– Raimondo Santacroce – già Direttore Parco Nazionale del Gargano e dirigente della Unità
Operativa Dirigenziale (UOD) 50 06 07 – Gestione delle risorse naturali protette – Tutela e
salvaguardia dell’habitat marino e costiero – Parchi e riserve naturali della Regione
Campania.
– Pino Coscetta – giornalista, co-fondatore associazione “Amici dell’Orso Bernardo” di San
Sebastiano dei Marsi (AQ), Caporedattore Italia Libera on-line
– Alessandro Bottacci – Forestale. Accademico ordinario di Scienze forestali. Già Capo
dell’Ufficio Centrale per la Biodiversità del CFS, Direttore Parco Nazionale Foreste
Casentinesi.
– Francesco Spada – professore di Botanica Sistematica e Fitogeografia, giá Dipartimento di
Biologia Ambientale-Orto Botanico. Universitá di Roma “La Sapienza”
– Caterina Terribile – Architetto, Responsabile Ufficio Urbanistico e Nulla Osta del Parco
Nazionale della Majella
– Paola Favero – scrittrice e Comandante del Reparto Carabinieri-Forestali per la Biodiversità
di Vittorio Veneto
– Paola Peresin – Biologa della conservazione, Consulente presso Parchi, Università, ed Enti
Locali
– Franca Zanichelli – Naturalista, già Direttrice del Parco Regionale del Fiume Taro e del
Parco Nazionale Arcipelago Toscano,
– Associazione Amici del Parco Nazionale del Gran Paradiso. Referente Elio Barello
– Emanuele (Lele) Coppola – Ingegnere, documentarista, naturalista, esperto di foca monaca
del Mediterraneo e Presidente dell’Associazione GRUPPO FOCA MONACA APS
– Paolo Pupillo – professore emerito di Fisiologia Vegetale, Presidente dell’Unione Bolognese
Naturalisti
– Andrea Bazzini – Agronomo, già Referente WWF Città Metropolitana di Torino.
– Mariapia Graziani – responsabile del Museo della Transumanza di Villetta Barrea – PNALM
e presidente dell’Associazione Borgo Fattoria Didattica (APS)
– Maria Rosa Conti – Avvocato; consigliera Comune Pesaro – esecutivo Marche di Europa
Verde
– Fausto Martino – già Soprintendente a Salerno e per la Sardegna
– Leonardo Forbicioni – Coordinatore World Biodiversity Association (WBA) – onlus – Sezione
Arcipelago Toscano; Curatore Museo Naturalistico dell’Arcipelago Toscano
– Mauro Furlani – Presidente nazionale Federazione Pro-Natura
– Ippolito Ostellino – Dottore in Scienze Naturali, esperto in Paesaggio ed Aree Protette
– Oreste Giorgetti – Bioarchitetto, docente di Storia dell’arte, direttore della collana
“Intorno all’Agorà-Ambiente e Territorio” casa editrice ETS;
– Ugo Macchia – Fondatore e collaboratore delle Oasi WWF Dune di Forte dei Marmi e Parco
Didattico di Ronchi (MS)
– Massimo Tanca – Dottore di ricerca in Beni Culturali e Territorio


Condividi:


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi