Venerdì 21 Giugno, aggiornato alle 14:15

Avis: Giulia, 18 anni e due donazioni alle spalle, “Donare mi rende felice”

Avis: Giulia, 18 anni e due donazioni alle spalle, “Donare mi rende felice”

“Le campagne di sensibilizzazione sono fondamentali, soprattutto per i giovani, perché se si comincia presto è più facile diventare donatori abituali”. Giulia Mocci, guspinese, ha solo 18 anni e già due donazioni di sangue alle spalle.
Il suo racconto arricchisce la raccolta di testimonianze dal titolo “Ecco per chi dono”, attraverso cui l’Avis Regionale Sardegna sensibilizza la comunità alla donazione di sangue e plasma.
Giulia ha donato per la prima volta a scuola, dove la tensione iniziale e la gioia di aver compiuto un gesto di estrema solidarietà sono state purtroppo accompagnate dalla delusione per le poche donazioni effettuate durante quella giornata.
“Nella mia classe abbiamo donato solo in due, io e un mio compagno che sono riuscita a convincere – racconta Giulia – ma ricordiamoci che anche una sola donazione è importante, quindi sono stata felice”.
La seconda donazione puntuale dopo 6 mesi: “Entrare nella grande famiglia dell’Avis permette di conoscere una fetta di realtà di cui purtroppo in tanti ignorano molti aspetti. È un’esperienza che arricchisce – spiega la 18enne – Finché potrò, donerò. Sono felice di sentirmi utile a chi ne ha bisogno ed è fondamentale ricordarsi che nella vita non si sa mai”, conclude.


Condividi:


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi