Venerdì 21 Giugno, aggiornato alle 19:24

Il ricordo di Gigi Cella: le belle persone che si incontrano non si dimentican

Il ricordo di Gigi Cella: le belle persone che si incontrano non si dimentican

“Ho conosciuto Gigi negli anni ’90 per chiedergli l’autorizzazione per realizzare – come Wwf – l’oasi dell’ulivo secolare di Monte Agnese di cui era proprietario. Fu subito disponibile. Bonificammo l’area da tonnellate di rifiuti e rovi ridando luce a quello straordinario patriarca arboreo di diverse centinaia di anni. Più di recente l’ho rincontrato nelle attività dello Sportello di conciliazione del rumore di cui faceva parte come volontario. Era sempre la stessa persona attenta, disponibile, pacata e obiettiva.

Gigi Cella

Sapeva essere sottilmente ironico e sagace. Era una bella persona con cui ti sentivi a tuo agio e sentivi di essere suo amico da sempre.

Ora poserà per sempre e lo ricorderemo, perché le belle persone che si incontrano non si dimenticano. Buon viaggio Gigi.

Carmelo Spada

Nella foto: ulivo secolare di Monte Agnese.


Condividi:


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi