Martedì 28 Maggio, aggiornato alle 16:03

VIDEO – Il successo di “Caddos in su mare”: in migliaia ad assistere alle pariglie. Macchina organizzativa al lavoro per restituire tutto in ordine

VIDEO – Il successo di “Caddos in su mare”: in migliaia ad assistere alle pariglie. Macchina organizzativa al lavoro per restituire tutto in ordine

L’arte delle Pariglie la cultura dei costumi tradizionali della Sardegna, ieri hanno fatto la loro comparsa sul lido San Giovanni ad Alghero (GUARDA).

Una imponente macchina organizzativa, per la prima volta di Caddos  in su mare 2023 una manifestazione organizzata dall’associazione Sandalia in collaborazione con l’associazione Sischiglia di Bonorva.

I cavalieri provenienti da 18 territori in rappresentanza di Bolotana, Bonnannaro, Bonorva, Goceano, Ittiri, Macomer, Noragogumene, Ollollai, Oristano, Osilo, Ovodda, Pozzomaggiore, Putifigari, Sarule, Sindia, Uri, Villanova compresa Alghero, ieri si sono esibiti al cospetto di migliaia di persone che hanno affollato la spiaggia nel lido di Alghero (GUARDA).

Un evento come intuibile, per portata, organizzazione e risultato finale, unico nella nostra città, un apripista che restituisce una ipotesi futura di poter prevedere sul litorale algherese una rappresentazione di arte e costume, che dalle nostre parti non è molto conosciuto. Con risvolti persino economici, dove in città sia nella mattinata, che nella serata, risultata lunga e godibile, le attività commerciali hanno avuto riscontri in termini di presenze, davvero ragguardevoli.

E’ la classica ciliegina, dove un evento, diventa un attrattore, e ad essere calamitati non sono stati solo i turisti presenti, ma si è avuto un incremento esponenziale del turismo di prossimità, quello fatto da sardi, da famiglie intere che si muovono, e con loro persino il budget da spendere è ragguardevole. E’ la destagionalizzazione che prende corpo, se è vero che Alghero ad Agosto è intasata, a Settembre, il mese del San Miquel Festival, diventa centrale,  capace di allungare la stagione e  capace di essere attrattivo.

Le polemiche taluni roventi, altre che rivendicano la primogenitura dell’evento, altro non ha fatto che implementare, come cassa di risonanza un evento che alla fine è stato un successo.

E’quello che preme sottolineare al dilà di convincimenti che si incrociano, con la tutela ambientale, la tutela animale, ci si interroga sul risultato finale, quel che rimane sul campo, i luoghi, spiaggia compresa. Si deve e si può immaginare come uno spazio fruibile, per la collettività?

Aldilà di convincimenti che hanno valenza scientifica, sarebbe stato opportuno oggi, verificare il risultato finale di quanto avvenuto ieri: i cavalli nei pressi di una battigia sono sostenibili? La corsa di un cavallo, nelle vicinanze del bagnasciuga, che cosa può determinare? Uno studio sarebbe stato molto più opportuno delle polemiche, talune incomprensibili, alla luce di cosa avviene da anni sui nostri litorali. La gestione del nostro litorale ha bisogno di condivisione, di osservazione e se di studio, perché gli impatti, quelli che rovinano irrimediabilmente, vanno osservati e studiati non solo visivamente ed emotivamente.

Ieri la nostra città ha salutato un evento nuovo richiamando nello spettacolo migliaia di persone, ed il riscontro sull’organizzazione ieri, seguita in maniera meticolosa, lascia intendere che proprio il tema dell’educazione e rispetto del contesto non è stata tradita. Sino a tarda ora gli organizzatori sono stati impegnati per rimuovere le transenne posizionate. Questa mattina presto sempre loro, erano ancora in spiaggia dove era attesa la vagliatrice, perché l’obiettivo è quello di mantenere gli impegni presi e restituire oggi, al termine dell’autorizzazione ricevuta, l’arenile alla fruizione di chi lo vorrà.

Perché per una volta si vorrebbe si potesse parlare di un evento non solo per le negatività che si porta dietro, ma per le attenzioni e le positività che si ha portato dietro, di gran lunga superiori a tutto.

 

 

 

 

 

 

 

 


Condividi:


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi