Venerdì 19 Luglio, aggiornato alle 21:53

Si schianta un aereo delle Frecce Tricolori. Muore una bambina di 5 anni

Si schianta un aereo delle Frecce Tricolori. Muore una bambina di 5 anni

Un velivolo che compone la pattuglia delle Frecce Tricolori è precipitato oggi nelle vicinanze dell’aeroporto di Caselle. Una bambina di cinque anni è morta a causa delle fiamme causate dallo schianto. Il pilota è riuscito a salvarsi lanciandosi con il paracadute.

Lo riferisce in un comunicato l’Aeronautica: Il capo di Stato maggiore dell’Aeronautica militare, generale di squadra aerea Luca Goretti, a nome di tutta l’Aeronautica militare, sgomento ed attonito per quanto accaduto nel pomeriggio di oggi sull’aeroporto di Torino Caselle, si stringe alla famiglia della bambina rimasta vittima dell’incidente aereo occorso ad un velivolo delle Frecce Tricolori. Attendiamo con speranza e fiducia aggiornamenti sulle condizioni del secondo bambino e dei genitori. La formazione era appena decollata per dirigersi su Vercelli, dove avrebbe dovuto eseguire una esibizione aerea, quando per motivi ancora da accertare il velivolo Pony 4 pilotato dal Maggiore Oscar Del Do’ ha perso quota ed è precipitato al suolo. Il pilota, immediatamente prima dell’impatto, è riuscito ad eseguire la manovra di eiezione. Non è possibile al momento confermare le cause dell’incidente, prosegue ancora la nota. Una delle ipotesi al vaglio, vista la dinamica dell’evento, è quella di un impatto del velivolo con un volatile (in gergo tecnico Bird strike) durante le primissime fasi del decollo. L’incendio sviluppatosi a seguito dell’impatto del velivolo al suolo ha purtroppo coinvolto un’autovettura in transito sulla perimetrale dell’aeroporto con quattro persone a bordo, causando il decesso di una bimba ed il ferimento degli altri tre occupanti del mezzo.”


Condividi:


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi