Sabato 20 Luglio, aggiornato alle 14:09

Sino al 16 dicembre 2023 la città di Cagliari ospiterà PEREGRINI CARMINA, un progetto multidisciplinare a cura di Theandric Teatro Nonviolento

Sino al 16 dicembre 2023 la città di Cagliari ospiterà PEREGRINI CARMINA, un progetto multidisciplinare a cura di Theandric Teatro Nonviolento

Dal 5 settembre al 16 dicembre 2023 la città di Cagliari ospiterà PEREGRINI CARMINA, un progetto multidisciplinare a cura di Theandric Teatro Nonviolento che si propone di coniugare camminate meditative e arte, creando un ambiente unico di scoperta e integrazione sociale. Un evento straordinario che offre al pubblico l’opportunità di partecipare attivamente alla creazione artistica, coinvolgendo i cittadini nella riscoperta del tessuto urbano e dei suoi paesaggi.

Al centro dell’esperienza di PEREGRINI CARMINA vi è la camminata meditativa guidata, che si sviluppa seguendo un percorso definito all’interno della città. Durante la camminata, i partecipanti sperimentano diverse tecniche meditative statiche ed esperienze estetiche, consentendo loro di immergersi appieno nel momento presente e connettersi con l’ambiente circostante. PEREGRINI CARMINA è un rito, un’arte pubblica e condivisa, senza barriere di accesso che promuove la salute psicofisica dei partecipanti, la coesione sociale e la consapevolezza ecologica nel rapporto tra l’individuo e l’ambiente che lo circonda.

Il progetto prevede una prima fase con ingresso libero e gratuito di presentazione e di incontro nei quartieri di Cagliari con la comunità, dal 5 all’8 settembre, in cui verrà condotta una raccolta di informazioni per la mappatura del territorio. I cittadini saranno invitati a collaborare alla costruzione dei percorsi degli eventi, insieme alle associazioni, favorendo la riscoperta del proprio territorio e i momenti di incontro e aggregazione sociale, già dalle prime fasi

Dall’11 settembre prenderanno il via cinque laboratori intensivi gratuiti, rivolti a diverse fasce d’età, inclusi bambini, adolescenti, anziani e portatori di handicap. Durante questi laboratori, i partecipanti avranno l’opportunità di approfondire le tecniche di messa in scena collettiva attraverso un training specifico. L’obiettivo è coinvolgere i partecipanti, insieme a professionisti del settore, nella creazione di scene corali che si svolgeranno lungo il percorso. La fonte d’ispirazione saranno testi poetici classici, integrati con contributi scritti dai partecipanti stessi focalizzati sui temi più urgenti della vita.

Il progetto prevede la realizzazione di 9 percorsi/eventi all’interno della rassegna PEREGRINI CARMINA. CREPUSCOLO nei quartieri periferici della città, selezionati con cura in base alla valorizzazione del paesaggio urbano. Attraverso una collaborazione con archeologi, guide turistiche e i cittadini stessi. Questi percorsi includeranno vie poco frequentate ma significative, con monumenti e costruzioni di rilevanza storica o che offrono panorami suggestivi e insoliti; le sedi delle attività sociali e culturali, per l’importanza che rivestono nella vita della comunità; le aree verdi e i parchi; i murales e l’arte di strada. La città stessa e il suo paesaggio diventano lo spazio scenico in cui si sviluppa l’evento, offrendo ai partecipanti una prospettiva unica sull’ambiente in cui vivono quotidianamente. L’evento è aperto a tutti, indipendentemente dall’età, dalla cultura, dalla lingua o dalla religione, e non richiede alcuna preparazione specifica. Chiunque può partecipare e contribuire all’atmosfera di condivisione e inclusione che caratterizza PEREGRINI CARMINA.

 

Le presentazioni, i laboratori e gli eventi rientrano nelle iniziative di Cagliari dal vivo, progetto realizzato con il sostegno del Ministero dei Beni Culturali e il contributo del Comune di Cagliari e della Regione Autonoma della Sardegna. La direzione artistica del progetto è di Maria Virginia Siriu.

I Partner sono un elemento fondamentale per la realizzazione del progetto nei quartieri scelti. Tra di loro vi sono associazioni culturali locali, soggetti che già fanno progetti sociali nel territorio con cui già è aperta una collaborazione come Exmé-Domus de Luna, Panta Rei, Babel Film Festival, Pirri Antiche Storie del mio Paese, Il fico d’india. Media partner della manifestazione è RTS Radio Televisione Sarda.


Condividi:


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi