Giovedì 18 Luglio, aggiornato alle 22:11

Marco Tedde , Todde oscurantista: M5S ancora una volta frena la crescita e lo sviluppo. I “bonus volumetrici” migliorano la qualità dell’offerta ricettiva

Marco Tedde , Todde oscurantista: M5S ancora una volta frena la crescita e lo sviluppo. I “bonus volumetrici” migliorano la qualità dell’offerta ricettiva

Di seguito un comunicato di commento delle forti critiche dell’On. Todde all’emendamento della Giunta regionale che tende a consentire col Collegato alla finanziaria ridotte volumetrie aggiuntive per le strutture alberghiere a 5 stelle.

 

 Cagliari, 29 agosto 2023 -“Dopo avere lavorato per bloccare la legge urbanistica proposta da Pigliaru e dal Csx nel 2018, M5S oggi si lancia a testa bassa per paralizzare la proposta normativa della Giunta Solinas che punta ad innalzare il livello qualitativo delle strutture ricettive consentendo volumetrie risibili quantitativamente ma qualitativamente apprezzabili. E lo fa con la sua candidata “in pectore” alla carica di Governatore, Alessandra  Todde. Ricordata negli uffici del Ministero dello Sviluppo Economico per le dannose volumetrie sviluppate dai fascicoli polverosi che stazionavano vanamente sulle sue scrivanie di Vice ministro e Sottosegretario.-“. L’ex sindaco di Alghero Marco Tedde interviene a margine del duro attacco portato dalla parlamentare M5S Todde, che punta il dito contro l’emendamento che inserisce nel Collegato alla finanziaria una norma che prevede ridotti “bonus volumetrici” per la realizzazione di nuove strutture alberghiere a 5 stelle oltre la fascia dei 300 metri,  e ancora più ridotti per la riqualificazione di strutture a 5 stelle già esistenti mediante edificazione in arretramento. Bonus, peraltro, che  non possono essere utilizzati per aumentare i posti letto ma solo per migliorare la qualità dell’offerta ricettiva, e quindi per spazi comuni, SPA, piscine e hall. E che dovranno superare il vaglio del Governo e delle Sovrintendenze. “Corsi e ricorsi storici di caratura medievale -sottolinea Tedde-. Tutto ciò che migliora la qualità delle strutture ricettive e crea sviluppo viene osteggiato dal M5S che ambisce a guidare il Governo della Sardegna mettendo in campo freni oscurantisti al progresso dell’isola. Cosa già fatta nei confronti della proposta di legge urbanistica proposta dagli attuali alleati PD e  Pigliaru nella scorsa legislatura. Ci saremmo invece  aspettati da una candidata “in pectore” alla Presidenza della Regione forti critiche per la prudenza messa in campo dalla Giunta Regionale e sollecitazioni per mettere in campo più coraggio. Anche rischiando il braccio di ferro col Governo facendo valere le prerogative della Sardegna. Ma tant’è. E’ sempre più evidente che Todde e il suo partito sono portatori  di ostilità pregiudiziali verso il progresso e la crescita economica e sociale della Sardegna -chiude Tedde-.” 


Condividi:


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi