Martedì 16 Luglio, aggiornato alle 22:16

Christian Mulas cattura al Calich un esemplare di granchio blu di quasi un chilogrammo di peso. Quanti ce ne sono?

Christian Mulas cattura al Calich un esemplare di granchio blu di quasi un chilogrammo di peso. Quanti ce ne sono?

Quando si dice andare sul campo per verificare. E quello che ha pensato proprio a Cristian Mulas, Presidente della Quinta Commissione consiliare, impegnato da tempo nell’affrontare il problema relativo alla proliferazione del granchio blu ad Alghero.
Ieri sera, previo permesso,  con un amico pescatore, Giancarlo Saju, si è recato nella Laguna del Calich, poco dopo la pista ciclabile di Fertilia, in direzione del ponte, per tentare di catturarne qualche esemplare.
Il risultato è a dir poco incredibile. Cristian Mulas insieme a Giancarlo Saiu, ha  pescato un esemplare che pesa non meno di 1 kg e un altro di proporzioni doppie quindi intorno ai 2 kg è stato perso, perché si è divincolato dalla presa. L’esca usata per la cattura del granchio blu è stata carne di pollo.
Un esemplare di proporzioni mai viste da queste parti. Oltre 30 cm di carapace, e chele superiori ai 25 cm. Ad Alghero il granchio nostrano di mare è piccolo, un “coriandolo” al cospetto dell’alieno.
Il granchio blu portato a terra da Christian Mulas, domani, nel corso del sopralluogo che ci sarà con gli altri commissari, proprio nella laguna del Calich, verrà posto all’attenzione degli studiosi dell’Università di Sassari,  anch’essi convocati in situ, che ne trarranno numerosi informazioni scientifiche dal controllo.
Per Christian Mulas è veramente la certificazione che all’interno della laguna del Calich, c’è un mondo alieno che sta proliferando.

Vedere esemplari di questa grandezza, catturati a poche decine di metri dalla foce del corso d’acqua, pone questioni che sono davvero allarmanti. Quanti sono i crostacei di queste proporzioni? Ce ne sono di dimensioni più grandi? E soprattutto si deve mettere in campo una task force proprio per debellare questo tipo di crostaceo.?
Questo granchio reale blu detto anche granchio killer è una specie aliena per i nostri mari e per le nostre lagune, poiché la sua provenienza è delle coste atlantiche del continente americano.
Per capire il livello di attenzione che bisogna porre al proliferare di questo crostaceo, si ricorda che la femmina può deporre oltre 2 milioni di uova.
I predatori naturali del granchio reale blu furono anguille trote e persino alcuni squali. Dalle nostre parti si possono trovare solo anguille, ma dalla grandezza dell’esemplare catturato si dubita persino che possa essercene un numero tale da poter debellare  la specie aliena.
l granchio blu è un animale onnivoro piuttosto aggressivo si nutre con tutto ciò che riesce a catturare, avannotti, vongole , cozze, ostriche, e non solo.
Il  Granchio blu ora si è adattato anche al clima del Mediterraneo con danni all’itticoltura e alla coltivazione dei molluschi; rovina alcuni tipi di reti da pesca con le proprie chele, se poi si introduce in allevamenti di pesci o altri animali acquatici, il danno è davvero considerevole.


Condividi:


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi