Giovedì 25 Luglio, aggiornato alle 1:01

VIDEO – L’Alghero si presenta alla città, almeno mille persone all’anfiteatro Ivan Graziani per la “Notte giallorossa”

  • In Sport
  • 26 Agosto 2023, 10:08
VIDEO – L’Alghero si presenta alla città, almeno mille persone all’anfiteatro Ivan Graziani per la “Notte giallorossa”

Porte aperte a partire dalle ore 19:00 nella cornice dell’anfiteatro Ivan Graziani di Maria Pia, la gente è arrivata pian pianino sino a registrare non meno di 1000 presenze.
Tante erano le persone ieri presenti alla presentazione delle squadre di calcio dell’Alghero. Non solo vetrina per i più anziani, ma palcoscenico per tutti i giovani che compongono la società giallorossa.
Sul palcoscenico con Carlo Branca a presentare la kermesse c’era Sara Piccinini e dalle 20:30 spazio a quella che è una struttura societaria  composita e articolata. Sul palco i Piccoli amici, gli esordienti poi ancora Giovanissimi e la squadra Juniores, e ancora l’Under 13 Elite campione d’Italia, un traguardo storico per Alghero e la Sardegna.
Poi ancora palcoscenico per tutta la rosa della prima squadra, assieme allo staff tecnico.

Una bella serata che diventa un evento nell’estate algherese e si propone prepotentemente come un apripista nella promozione delle stesse società.
Sono interessanti le affermazioni registrate nel video che vi proponiamo da parte del sindaco di Alghero Mario Conoci, del presidente della Fondazione Alghero Andrea Delogu, del presidente del Consiglio Regionale Michele Pais, del presidente della società giallorossa Andrea Pinna e del direttore generale Leonardo Tilloca.
Tutti hanno sottolineato come la nostra città si stia proponendo prepotentemente alla ribalta del calcio che conta e lo stia facendo con tutti gli strumenti che ci sono a disposizione. Il sostegno da parte dell’Amministrazione, incondizionato, è stato sottolineato dal sindaco  Conoci, che ha trovato persino il tempo di affermare che il Campo Sportivo Mariotti sia ormai quasi pronto a ri-ospitare le squadre della nostra città.

Il presidente della Fondazione Alghero di contro ha sottolineato come la struttura dell’Anfiteatro Ivan Graziani si presti a questo tipo di manifestazioni, dando alla città di Alghero e lo stesso territorio, uno spazio che deve essere sfruttato appieno.

Il Parco urbano potrebbe diventare quanto prima il punto di ritrovo per i grandi eventi della nostra città. Interessanti le affermazioni del presidente dell’Alghero Andrea Pinna, che non ha esitato  persino ad affermare, che si sta tentando una scalata verso il calcio che conta, programmando nel dettaglio il percorso fatto di competenze e soprattutto di sostegno per il tramite di sponsor, che non stanno facendo mancare il loro contributo. Non a caso  era presente persino il patron della Pubblicitàs , Renato Sanna, che all’Alghero e al suo progetto sta dando un contributo tangibile.
Il direttore generale Leonardo Tilloca, ha sottolineato come questo sia il risultato di oltre 15 anni di lavoro, in cui alla base di tutto c’è un progetto che ora  si propone  di  poter dare ai giovani che si avvicinano al calcio,  la possibilità di poter ambire a vestire la maglia della prima squadra. Trova spazio un ringraziamento per il Cagliari Calcio, di quanto stia facendo per l’Alghero e il sostegno al suo progetto, tutto certificato dalla presenza sul palco di Oscar Erriu.
Ma dall’affermazione di Leonardo Tilloca c’è  persino un pizzico di preoccupazione per quella che è la struttura che oggi ospiterà questa squadra, che sente ormai la spinta della città, ma che ha come contraltare gli spazi che potrebbero non essere sufficienti ad ospitare i tifosi, che si annunciano numerosi. E qui si tocca un tasto veramente dolente.

L’Alghero, i suoi progetti e le sue ambizioni, in questo momento mordono il freno perché non c’è una struttura che possa ospitarli e ospitare persino un numero importante di tifosi. La struttura di Maria Pia, con 1500 persone accolte,  diventa straripante, difficile persino da controllare dal punto di vista logistico, se, come pare dovrà accogliere anche la tifoseria ospite. Un problema che merita una soluzione in tempi rapidi, perché questa squadra e questa società ha bisogno di essere sostenuta, e a dirlo non siamo solo noi,  lo dicono gli amministratori che lo hanno confermato ai nostri microfoni.


Condividi:


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi