Domenica 26 Maggio, aggiornato alle 15:17

Obra Cultural de l’Alguer, le Festes 31 de Agost tornano alla tradizione

  • In Eventi
  • 26 Agosto 2023, 08:31
Obra Cultural de l’Alguer, le Festes 31 de Agost   tornano alla tradizione

Le “FESTES 31 DE AGOST” organizzate dall’Obra Cultural con la collaborazione di Plataforma per la Llengua e il patrocinio della Diputació di Barcelona, della Fondazione Alghero e del Comune di Alghero, dopo diversi anni in località diverse, (Giardino Villa Mosca, Parco di Porto Conte) tornano alla tradizione così come da quando sono nate 1995 e lo fanno alla grande con due iniziative importanti:

– Mercoledì 30 agosto 2023, alle ore 19.00, alla sala della Biblioteca Catalana, ci sarà la presentazione del libro “L’expedició dels poetes als ALFACS” dello storico Àngel Pascual Peña con la partecipazione dello stesso autore.

Lo studio del professor  Àngel Pascual Peña che ha vinto la 27ma edizione del premio di ricerca “Pepita Martí de Duran” parla di una spedizione militare del 1402 del re  Alfonso il Magnanimo, partita dal porto degli ALFACS  per le isole di Sardegna e di Sicilia. A questa spedizione il monarca catalano-aragones non si era limitato a portare solo truppe militari ma aveva voluto accanto sé anche la presenza di importati poeti catalani quali Ausiàs March, Jordi de Sant Jordi o del futuro Papa Borgia, autori che avranno poi una importante influenza sulla letteratura catalana. Nel libro si parla molto anche di Alghero, primo porto di sbarco della spedizione.

 

– Giovedì 31 agosto 2023, alle ore 21.00, nel Chiostro di San Francesco, si terrà il tradizionale concerto delle “Festes 31 de agost” che vedrà protagonista il cantautore algherese Antonello Colledanchise che sarà accompagnato dalla voce e dal clarinetto della soprano Susanna Carboni. Per l’occasione saranno presenti anche tanti ospiti che hanno contribuito alla storia della canzone algherese come Giuseppe Manca, Pietro Ledda, Piero Sotgiu, Isa Sanna, Elisa Ceravola, Gina Marrosu e il musicista Angelo Carboni. Durante il concerto Antonello Colledanchise canterà diverse delle sue canzoni scritte in oltre 50 anni di attività poetico-musicale, da “Ninna Nanna” a “Mon pare”, da “Com se’n vola lo temps” a “Si parlem de amor” per arrivare alle più recenti composizioni, tante ancora inedite, che faranno parte del prossimo album. Antonello Colledanchise canta le problematiche esistenziali e sociali dell’uomo, sempre dalla parte dei più umili e degli emarginati. Ma la sua caratteristica più importante è quella di aver fatto della canzone una forma di Poesia con uno stile personale che il professor Nicola Tanda metteva tra la poesia e il cantautorato internazionale.

L’ingresso è gratuito per tutte due le serate.

 

IL PRESIDENTE

Pino Tilloca


Condividi:


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi