Mercoledì 17 Aprile, aggiornato alle 7:22

Rottamazione quater: benefici per cittadini e imprese non in regola con i pagamenti dei tributi. ad Alghero riscossioni coattive per quasi 40 milioni di euro

Rottamazione quater: benefici per cittadini e imprese non in regola con i pagamenti dei tributi. ad Alghero riscossioni coattive per quasi 40 milioni di euro
COMUNICATO STAMPA DELL’AMMINISTRAZIONE
Con l’adesione alla cosiddetta “rottamazione quater” il Comune di Alghero, in controtendenza rispetto alla stragrande maggioranza dei comuni italiani che hanno affidato la riscossione coattiva a soggetti esterni, va incontro ai contribuenti con la possibilità di beneficiare di alcune misure previste dal legislatore nazionale e fatte proprie dal Consiglio comunale con delibera n. 46 del 28 giugno 2023. Questa mattina la conferenza stampa di presentazione di tutte le agevolazioni, alla presenza del sindaco Mario Conoci, dell’assessora alle Finanze Giovanna Caria, del dirigente del settore Pietro Nurra con il responsabile dell’ufficio tributi e del presidente della Commissione consiliare Antonello Muroni. All’incontro odierno, aperto e partecipato da numerosi portatori d’interesse, seguiranno anche nelle prossime settimane nuovi momenti informativi.
Si tratta dei benefici a cui tutti i residenti possono aderire entro il 30 settembre 2023 e relativa ai carichi affidati agli agenti della riscossione – Secal e Step – tra il 1° gennaio 2000 e il 30 giugno 2022. Il grosso della materia che qui viene trattata è quella prodotta dall’attività che ha portato avanti negli ultimi tempi Step, con gli avvisi di accertamento esecutivi e le ingiunzioni di pagamento, tutti atti non contestati in Commissione tributaria quindi oggetto di riscossione coattiva per un ammontare complessivo di oltre 39 milioni di euro. Gli atti possono essere definiti in forma agevolata, attraverso la cosiddetta rottamazione, con la possibilità di pagare solo l’imposta e le spese, vedendosi cancellate sanzioni e interessi. Presentata la domanda, si interrompono nuove azioni esecutive o cautelari da parte del concessionario e, se queste già avviate, si interrompono.
“E’ un segnale tangibile della vicinanza alle esigenze dei cittadini, alle loro priorità ed alle necessità primarie di far tornare i conti, in famiglia come nell’impresa. Una misura che permetterà a decine di imprenditori e cittadini di mettersi in regola con gli adempimenti tributari non onorati negli anni per oggettive difficoltà o necessità” ha sottolineato il sindaco Mario Conoci. “Si apre la possibilità per numerosi algheresi di poter usufruire del beneficio fiscale contenuto nella Legge di Bilancio 2023, grazie ad un lungo e articolato lavoro portato avanti con determinazione dagli uffici comunali” rimarca l’assessore alle Finanze, Giovanna Caria, che parla di una misura equa che garantisce all’ente l’entrata derivante dal tributo, alleviando il contribuente dalla pressione derivante dalla riscossione coattiva portata avanti in forma particolarmente incisiva in questi ultimi anni.

Condividi:


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi