Lunedì 27 Maggio, aggiornato alle 22:26

Telti – Un successo l’esordio di Mirtina, lo sciroppo al mirto de La Multa di Marilena Suelzu e Paola Spanu

Telti – Un successo l’esordio di Mirtina, lo sciroppo al mirto de La Multa di Marilena Suelzu e Paola Spanu

Mirtina è stata accolta dalla comunità  Tanta curiosità per la nuova iniziativa imprenditoriale  nata a Telti (SS)

 

Tanti curiosi hanno dimostrato il proprio affetto per Mirtina, il primo sciroppo al mirto de La Multa, la società tutta al femminile che durante un incontro pubblico si è presentata ai propri concittadini. Il Barman Antonio Maludrottu ha preparato i suoi preziosi cocktails fino a tarda notte accontentando tutti gli avventori.  Marilena Suelzu e Paola Spanu, perfette padrone di casa hanno ascoltato tutti, raccogliendo sorrisi e affettuosità da parte del pubblico vario e variegato. Mirtina è stata proposta nella versione cocktail alcolico e analcolico, su budino e su formaggio. All’incontro hanno partecipato tre illustri giornalisti di settore:

  • Gilberto Arru, giornalista e critico enogastronomico con al suo attivo numerose pubblicazioni in materia di vini e arte culinaria. Per oltre venti anni è stato responsabile regionale della Guida Vini d’Italia del Gambero Rosso e della Guida dei ristoranti de L’Espresso. Partecipa spesso a trasmissioni televisive, in particolare su Rai1 a Uno Mattina, Linea Verde e Linea Verde Orizzonti e su Rai2 al Tg2-Insieme e a Eat Parade, oltre a essere ospite di programmi radiofonici della Rai (Terra. Dal Campo alla Tavola). Da più di trentacinque anni collabora con molte testate del settore vini, gastronomia e turismo. Arru ha rilevato l’importanza di una nuova idea in ambito Food and Beverage, ipotizzando uno sviluppo importante soprattutto nel Food. Incoraggianti le sue parole “ … sarà complesso, ma avete dimostrato carattere e tenacia, andate avanti!”

 

  • Alioska Mancosu, fondatore del sito www.ricettedisardegna.it, ha sottolineato l’importanza di un prodotto che racconti il territorio in modo diverso e per tutti. Basti pensare alla fetta di mondo che, per motivi religiosi, non ha mai gustato il mirto e che, in questo caso, potrà invece assaporare un pezzo di Sardegna senza alcuna difficoltà. “…Innovazione e tradizione, queste sono le parole da legare a Mirtina” ha detto Mancosu.

 

  • Angela Bacciu, giornalista e collaboratrice del sito www.mangiaebevi.it, ha apprezzato il gusto per la semplicità, la scelta dei colori e della grafica, sempre molto importanti quando si lancia sul mercato un prodotto nuovo, destinato a un pubblico diverso . “ La semplicità e il  buongusto del packaging oltre alla capacità di adattamento di Mirtina, diventeranno le chiavi per aprire  le porte più complesse !”

Marilena Suelzu e Paola Spanu, ideatrici del progetto con Gaetano D’Ambrosio, hanno esternato tutta la loro emozione nel vedere così tanti avventori.  La rassicurante presenza di Gaetano D’Ambrosio, ha dato sostegno a due donne coraggiose, decise nel voler portare avanti un progetto aziendale per il quale il viaggio è appena iniziato.  Presenti anche i referenti dell’azienda agricola  La Neula, che  si occupa dell’imbottigliamento e della produzione  di Mirtina.

Per settembre è prevista la partenza di un progetto ambizioso in collaborazione con i Cuochi dell’Associazione Cuochi Gallura.

Marilena e Paola hanno dato il via alla rete vendita, concludendo i primi contratti importanti. Karasardegna,il noto e premiato brand da sempre impegnato nella promozione e diffusione di prodotti eccellenti della eno-gastronomia e dell’artigianato sardo, ha accolto Mirtina nei suo due  punti vendita  all’interno dell’Aeroporto Olbia Costa Smeralda, mentre la KaraWorld lo ha inserito fra i prodotti all’interno dei due punti vendita dell’aeroporto di Alghero .

Grazie al “Girasole” per la preziosa e fattiva collaborazione.


Condividi:


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi