Giovedì 25 Luglio, aggiornato alle 1:01

“Salone delle Botteghe” di Sassari spalanca le porte ai bambini con il laboratorio “Structura”

  • In Eventi
  • 13 Luglio 2023, 15:48
“Salone delle Botteghe” di Sassari spalanca le porte ai bambini con il laboratorio “Structura”

DOMANI Venerdì 14 luglio il “Salone delle
Botteghe” di Sassari spalanca le porte ai bambini con il laboratorio
“Structura”. Iniziativa di Confartigianato Sassari all’interno del
“Padiglione Tavolara”. Rau (Confartigianato Sassari): “Vogliamo vedere
crescere le nuove generazioni all’interno dei luoghi di cultura”.

Il “Salone delle Botteghe”, l’area espositiva del “Padiglione
Tavolara” di Sassari, apre le sue porte ai bambini, alla loro fantasia
e alla loro voglia di creare, ricreare, manipolare e vedere le cose
sempre da angolazioni diverse.

L’appuntamento è per DOMANI venerdì 14 luglio, con inizio alle ore
10.30, nello spazio dell’area gestita da Confartigianato Sassari, con
il laboratorio “Structura” dell’artista Gianni Pittui in
collaborazione con l’Associazione Respir’Arte.

“Structura è un’opera a incastro con la quale tutte le persone possono
interagire con la stessa, facendola crescere e dandole, di volta in
volta, le forme, le dimensioni, e lo spazio nella sua variabilità –
commenta Pittui – un’opera “viva” poiché tutte le volte che le persone
interagiscono con la stessa, questa si “nutre” del pensiero, della
fantasia, del colore, della poesia. Insomma, cresce regalando a tutti
le emozioni che l’opera ha donato all’artista”.

L’iniziativa di venerdì sarà la decima del programma che sta
rivitalizzando l’attività del “Salone delle Botteghe”, la cui
riapertura è stata possibile grazie al finanziamento del Comune di
Sassari.

“Siamo molto contenti di aver progettato e organizzato al Salone una
iniziativa innovativa come questa dedicandola ai bambini – commenta
Marco Rau, Presidente di Confartigianato Sassari – con l’idea di
offrire ai più giovani un’esperienza educativa e coinvolgente, che li
aiuti a vedere le cose nelle diverse sfaccettature”. “Insomma,
l’obiettivo è quello di combinare apprendimento, creatività e
divertimento – conclude Rau – e di veder crescere, anche nei luoghi di
cultura, le prossime generazioni”.

L’area espositiva delle Botteghe, continua a proporre centinaia di
oggetti tipici della tradizione artigiana sarda, rivisitati e
trasformati in articoli unici da 25 artigiani-artistici provenienti da
ogni angolo della Sardegna, quali gioielli, abiti e borse, tappeti,
cuscini, quadri, arazzi, cestini, coltelli e complementi ma anche
maschere, ceramiche, piatti, creazioni in marmo, vetro, legno e ferro
battuto, pipe e mosaici. Lo spazio, gestito da Confartigianato
Sardegna è aperto dal martedì alla domenica, la mattina dalle 10 alle
13, e il pomeriggio dalle 17 alle 20.


Condividi:


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi