Mercoledì 17 Aprile, aggiornato alle 7:52

“Notturni contemporanei”, lunedì 10 nuovo concerto ad Alghero

“Notturni contemporanei”, lunedì 10 nuovo concerto ad Alghero
“Notturni contemporanei”, lunedì 10 nuovo concerto ad Alghero. Al chiostro di San Francesco gli allievi dei Conservatori di Sassari e Cagliari

Dopo il grande successo del primo appuntamento del 3 luglio scorso, la rassegna concertistica “Notturni contemporanei” torna ad Alghero lunedì 10 luglio. Dalle 21, in collaborazione con l’Associazione “Arte in Musica”, il suggestivo chiostro di San Francesco ospiterà come da tradizione per i “Notturni” una serata divisa in due parti, con l’esibizione degli studenti dei due Conservatori sardi impegnati in brani classici e composizioni contemporanee, queste ultime firmate dai loro colleghi.

Ad aprire il concerto del 10 luglio sarà la pianista Julia Pusceddu, allieva del “Canepa” di Sassari, che proporrà l’Intermezzo op. 118 n°2 di Johannes Brahms, la Fantasia in do maggiore D760 “Wanderer” di Franz Schubert e il brano “Notturno I” di Gabriele Carta. A seguire, Erica Fumarola (flauto), Giulia Marongiu (clarinetto), Francesca Podda (violino) e Riccardo Salaris (percussioni), tutti iscritti al Conservatorio “Giovanni Pierluigi da Palestrina” di Cagliari, eseguiranno il Duo per flauto e clarinetto op. 46° n°1 di Kaspar Johann Kummer, il Duo per flauto e clarinetto op. 19 n°1 di Georg Friedrik Fuchs e il Quartetto per fiati, archi e vibrafono composto dallo studente Diego Masala. L’ingresso all’evento è gratuito. Il concerto sarà replicato l’11 luglio a Cagliari e il 12 a Nuoro.

I “Notturni contemporanei”, giunti alla terza edizione, sono organizzati dai due Conservatori sardi in collaborazione con l’Associazione “Arte in Musica” di Alghero e la Scuola civica di Musica “Antonietta Chironi” di Nuoro. «La collaborazione tra i due Conservatori sardi rappresenta non solo la vivacità della cultura musicale accademica dell’intera Sardegna, ma anche il segno tangibile dell’unicità di una produzione artistica che trova la sua massima sintesi nell’Orchestra regionale delle due Istituzioni», ha commentato Ivano Iai, presidente del Conservatorio di Sassari e neoeletto presidente della Conferenza nazionale dei presidenti dei Conservatori italiani.


Condividi:


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi