Sabato 13 Aprile, aggiornato alle 23:52

Conferenza della Camera di Commercio di Sassari- su “Opportunità e rischi del digitale: le strategie per governare le tecnologie 4.0”

Conferenza della Camera di Commercio di Sassari- su “Opportunità e rischi del digitale: le strategie per governare le tecnologie 4.0”

Il 22 giugno è una data importante del percorso intrapreso dall’I-LAB  della Camera di Commercio di Sassari, perché si celebra la conclusione del primo anno di attività con un evento nazionale dedicato alle strategie per governare le tecnologie 4.0.Un incontro che intende fare il punto sia sulle opportunità del digitale per lo sviluppo di tutte le attività produttive sia sui rischi che presenta sul fronte della sicurezza dei dati.Ma non solo, perché sarà anche l’occasione per fare un bilancio di quanto realizzato dall’I-LAB sino ad oggi, annunciare i prossimi passi e riconoscere il merito delle le aziende e dei professionisti coinvolti, veri protagonisti della transizione digitale del territorio.

L’evento a carattere nazionale coinvolgerà speaker prestigiosi, che si alterneranno in un susseguirsi dinamico di interventi, confronti e tavole rotonde, che metteranno a fuoco diversi aspetti, legati da un file rouge: promuovere la cultura e la consapevolezza del digitale e della sicurezza informatica tra imprenditori, manager, professionisti e giovani. Sarà questo l’obiettivo dell’incontro di giovedì 22 giugno – ore 9 sala conferenze della Camera di Commercio di Sassari- su “Opportunità e rischi del digitale: le strategie per governare le tecnologie 4.0”.

“La strategia camerale di sostenere la transizione al digitale costituisce una risposta alle necessità manifestate dal tessuto economico locale che chiede strumenti per elevare il proprio livello di competitività. Il nostro obiettivo è quello di colmare il vuoto nel campo dell’informazione e comunicazione tra aziende “tradizionali” e “fornitori di prodotti digitali”- è il pensiero del presidente della Camera di Commercio, Stefano Visconti- Per creare le condizioni che consentano di colmare il gap delle imprese nell’utilizzo del digitale e sviluppare l’uso della formazione in questo campo come strumento strategico per favorire l’utilizzo di buone pratiche nei processi di crescita legati all’innovazione e che rafforzino sensibilmente il nostro sistema imprenditoriale”.

Le domande alle quali l’incontro intende rispondere si possono riassumere nelle seguenti: le imprese sono consapevoli dei rischi che corrono? Conoscono l’importanza della formazione da mettere in campo per la tutela dei sistemi informatici a garanzia della business continuity? Sono in grado di utilizzare adeguatamente le tecnologie 4.0 senza creare distorsioni o impatti negativi all’interno del contesto organizzativo?

L’evento – condotto da Maria Cristina Origlia, giornalista socioeconomica – si aprirà con Giorgio Sbaraglia, membro del Comitato Direttivo del Clusit (Associazione Italiana per la Sicurezza Informatica), che presenta i risultati emersi dall’ultimo Rapporto Clusit 2023 con la mappa della situazione italiana in tema di sicurezza informatica. L’intervento si focalizza sui trend, sulle tipologie di attacchi e casistiche più diffuse tra le PMI, suggerendo le migliori strategie di prevenzione.

Seguirà un dibattito a due, un confronto serrato tra due esperti di grande notorietà: Paolo Reale, informatico forense, conosciuto al grande pubblico per le sue incursioni televisive, che si concentra sui lati oscuri del digitale, e Andrea Granelli, Supervisore tecnico scientifico dell’I-LAB, che metterà in luce le enormi potenzialità delle nuove tecnologie per l’innovazione di tutti i business.

L’incontro proseguirà con una tavola rotonda con voci provenienti da diversi ambiti per entrare nella quotidianità delle imprese e raccontare le strategie e le policy più efficaci per abilitare tutte le persone al digitale.

“I feedback delle nostre start up sono ottimi a dimostrazione che i percorsi sull’innovazione continuano a meritare grande attenzione – afferma Maria Assunta Serra, direttore generale di Sardegna Ricerche – ecco il motivo per cui prendiamo parte a numerosi eventi che consentano al nostro sistema di entrare in contatto e confrontarsi con tutte le più importanti realtà mondiali, ma anche con gli investitori che possano credere nelle loro idee, nei momenti più significativi nel panorama dell’innovazione”.

A confrontarsi saranno Martina Castiglioni, Responsabile Formazione e Advisory di “Cyber 4.0” del Competence Center nazionale ad alta specializzazione per la cyber security, che – attraverso  l’esempio di casi pratici – espone le migliori strategie di remediation che le imprese possono mettere in campo per prevenire e gestire attacchi informatici; Vittorio Di Tomaso, CEO di MAIZE a Jakala Company, che affronta il tema dell’intelligenza artificiale, suggerendo regole e strategie da adottare per gestire il cambiamento e tutelare, al contempo, i diritti e la salute dei lavoratori; Selene Giupponi, Segretario Generale Women4Cyber Italia, che si concentrerà sul tema del gender gap nel digitale e, in particolare, nell’ambito della cyber security, evidenziando l’importanza della formazione e delle competenze sul mercato del lavoro.

La seconda parte dell’evento, dedicata ai servizi offerti, all’impatto sul territorio del progetto e le nuove sfide che attendono l’I-LAB, sarà moderata dal giornalista Marco Ledda. Un momento che porrà l’accento sui servizi del sistema camerale a supporto della transizione digitale, da parte di Alessio Misuri, PM Innovazione e Digitale Dintec, Consorzio per l’innovazione tecnologica – Agenzia in house del Sistema Camerale.

Poi, un momento finale di restituzione dei principali risultati raggiunti dal progetto I-LAB da ottobre 2022 giugno 2023, il relativo impatto sul territorio, nonché le prossime iniziative che si intende realizzare per consolidare e ampliare il piano di trasformazione digitale dell’area metropolitana di Sassari.

‘Il P.I.D. punto impresa digitale della Camera di commercio di Sassari, con l’ I-lab, attraverso un percorso di incontri e laboratori, accompagna l’impresa verso le nuove tecnologie. Macchine e persone saranno iperconnesse, sempre e ovunque, le possibilità per economia, imprese e consumatori, diventeranno quasi infinite.- è il commento di Paolo Murenu, delegato camerale per l’innovazione- La sfida per gli imprenditori è capire come trasformare l’impresa, come digitalizzare, come rivedere organizzazione,  processi e competenze in una nuova prospettiva. Per un’evoluzione reale dell’impresa al digitale. E il nostro ente fornisce un costante supporto”.

Consapevoli che i risultati raggiunti dipendono dalla risposta e dalla partecipazione attiva di tutte le realtà produttive del territorio e alle persone che vi lavorano, l’I-LAB e la CCIAA di Sassari desiderano ringraziare e riconoscere il valore della partecipazione al percorso “Il Digitale non è mai stato così semplice” a coloro che hanno aderito a più momenti seminariali e anche laboratoriali, con la consegna di un Digital Badge, una certificazione digitale in blockchain.


Condividi:


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi