Venerdì 23 Febbraio, aggiornato alle 18:43

Confcommercio, iscrizioni al corso di formazione professionale di Addetto ai Servizi di Controllo ( buttafuori) nei locali pubblici

Confcommercio, iscrizioni al corso di formazione professionale di Addetto ai Servizi di Controllo ( buttafuori) nei locali pubblici

Sono aperte, presso le sedi Confcommercio di Sassari e di Olbia, le iscrizioni al corso di formazione professionale, riconosciuto dall’Assessorato Regionale del Lavoro, per Addetto ai Servizi di Controllo nei locali di pubblico spettacolo e nei pubblici esercizi

L’intento prioritario è quello di venire incontro agli specifici fabbisogni delle imprese del settore che, dopo il lungo periodo di chiusura del periodo emergenziale, stanno provvedendo a riorganizzare i propri assetti interni per rispondere, in maniera efficace, alle esigenze di servizio, con positive ricadute sul fronte occupazionale.

Curato da Performa Sardegna, l’Academy specializzata dell’Organizzazione Datoriale del Terziario, il percorso formativo, autofinanziato ed a numero chiuso, è valido ai fini dell’iscrizione nell’apposito Elenco Prefettizio.

Il corso sarà tenuto da docenti estremamente qualificati nelle singole discipline trattate, professionisti ed esperti, tra i quali anche il noto campione, Tore Erittu, che, oltre ai successi sportivi ottenuti a coronamento di una carriera strepitosa nel mondo della boxe, ha maturato un’ampia e lunga esperienza lavorativa all’interno dello specifico settore.

Il corso trae origine dalle vigenti disposizioni di legge in materia di sicurezza pubblica che autorizzano l’impiego del citato personale, anche a tutela dell’incolumità dei presenti, conferendo nuova dignità professionale alla figura ibrida e superata del “buttafuori”.

Le discoteche, i cinema, i teatri e, in genere, le attività di intrattenimento e spettacolo in luoghi aperti al pubblico o in pubblici esercizi (concerti musicali negli impianti sportivi, parchi di divertimento, ecc.) possono essere presidiate, infatti, unicamente attraverso l’utilizzo di questa figura professionale, riconoscibile attraverso un apposito tesserino.

Si tratta di un’attività, regolamentata a partire dal 2009, che oltre ad alcune caratteristiche fisiche peculiari, richiede una buona dose di self control.

Oltre al corso di formazione obbligatorio – che prevede una serie di lezioni, teorico-pratiche, nell’area giuridica, nell’area tecnica ed in quella psicologico-sociale – la legge impone infatti il possesso di precisi requisiti psico-fisici e morali: maggiore età, buona salute fisica e mentale, assenza di daltonismo, assenza di uso di alcool e stupefacenti, capacità di espressione visiva, di udito e di olfatto, assenza di elementi psicopatologici, anche pregressi, fedina penale pulita.

Tra i compiti principali degli Addetti, l’effettuazione di tutta una serie di controlli che non comportano l’esercizio di pubbliche funzioni: controlli di carattere preliminare (verifica della presenza di eventuali sostanze illecite, oggetti proibiti, ostacoli od intralci all’accessibilità delle vie di fuga, ecc.), controlli all’atto dell’accesso del pubblico (presidio degli ingressi, regolamentazione dei flussi di pubblico, eventuale verifica dei titoli e dei requisiti di accesso, ecc.), controlli all’interno dei locali (rispetto delle disposizioni, prescrizioni o regole di comportamento, concorso nelle procedure di primo intervento al fine di prevenire o interrompere, senza l’uso della forza o di altri mezzi di coazione, condotte o situazioni potenzialmente pericolose per l’incolumità o la salute delle persone, ecc.).

Resta fermo, in capo agli addetti, il divieto dell’uso di armi nonché l’obbligo di immediata segnalazione di qualunque evento potenzialmente pericoloso per la sicurezza, l’incolumità e la salute delle persone alle Forze di polizia e alle altre Autorità o strutture pubbliche competenti, cui, a richiesta, deve essere prestata la massima collaborazione.

Condizione essenziale per l’espletamento dei servizi: l’iscrizione nell’elenco, tenuto dalla Prefettura competente per territorio, che deve essere obbligatoriamente richiesta dai gestori delle attività di pubblico spettacolo e dai pubblici esercizi interessati nonché da dai titolari degli istituti autorizzati ai sensi dell’art. 134 del TULPS (imprese di vigilanza e di investigazione) che intendono avvalersi degli addetti ai servizi di controllo.

 

Gli interessati – imprese ed addetti – sono invitati a contattare, quanto prima, la segreteria organizzativa: 079.2599500 (Sassari), 0789.23994 (Olbia), 079.951867 (Alghero), 079.630539 (Tempio Pausania). Indirizzo e-mail: info@performasardegna.it. Web: www.performasardegna.it.

 

Ulteriori info e modulistica: www.performasardegna.it.

 

Sassari, 17 Maggio 2023

 

 


Condividi:


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi