Venerdì 21 Giugno, aggiornato alle 14:15

Oggi Assemblea Straordinaria del Parco di Porto Conte: si discute la nomina in proroga del Direttore Mariano Mariani. Illegittima per l’opposizione

Oggi Assemblea Straordinaria del Parco di Porto Conte: si discute la nomina in proroga del Direttore Mariano Mariani. Illegittima per l’opposizione

Il Presidente del Parco di Porto Conte Raimondo Tillocca, ha convocato l’Assemblea straordinaria dell’azienda Speciale. Il suo avviso è del 14 aprile, e per oggi alle ore 15:00, in seconda convocazione, presso la sala commissioni della Casa Comunale in Piazza Porta  si discuterà di un unico punto all’ordine del giorno: il decreto del Presidente del numero 15 del 29 dicembre 2020.

Notizia viaggiata sottotraccia, dal palazzo poca pubblicità a un fatto, che contiene al suo interno risvolti dai contenuti politici di notevole rilievo.

Di cosa si tratti è presto detto.

In una nota a firma  di nove membri dell’Assemblea del Parco, Mario Bruno, Raimondo Cacciotto, Giusy  Di Maio, Mariantonietta Alivesi, Valdo  Di Nolfo, Gabriella Esposito, Ornella Piras, Pirisi Mimmo, Pietro Sartore , si leggeva: Il giorno 24 marzo è stata protocollata una richiesta urgente di Assemblea del Parco di Porto Conte, da parte di nove componenti della stessa per poter dibattere di un unico punto all’OdG, ovvero la  Ridefinizione del decreto n. 15 del 29.12.2020 del Presidente del Parco in merito alla durata in servizio del direttore dell’ente dott. Mariano Mariani. Si leggeva che : Nonostante l’Assemblea del Parco avesse correttamente stabilito con deliberazione n. 09 del 16.12.2020 – in linea con le disposizioni contenute nell’articolo 5 dello Statuto dell’Azienda Speciale – di disporre la proroga del direttore dott. Mariano Mariani “per un periodo pari a quello degli Organi aziendali ai sensi dell’art. 5 dello Statuto” (LEGGI), ovvero sino alla scadenza degli stessi nel maggio 2024, Il Presidente del Parco, con decreto n. 15 del 29.12.2020,palesemente e volutamente discostandosi dal deliberato assembleare, “ha ritenuto di dover procedere alla proroga/rinnovo del contratto di lavoro del Direttore dell’Azienda Speciale Parco di Porto Conte per un periodo di 5 anni” con scadenza implicitamente fissata al 04/05/2026.

Il decreto del Presidente del Parco si configura viziato da gravi illegittimità, sotto il duplice profilo della violazione di legge, per essere stato assunto in dispregio all’articolo 5 dello Statuto dell’ente, e per la mancata ottemperanza al preciso disposto dell’Assemblea del Parco che aveva espressamente escluso, la proroga per la durata di un quinquennio, periodo assolutamente teorico che trova un limite (invalicabile) nella la norma statutaria (art. 5) che dichiara cessati gli organi del Parco (tra i quali il Direttore dell’ente) con il decadere dell’assemblea dell’ente stesso. Si leggeva ancora nella richiesta  dei firmatari che “Ove ce ne fosse bisogno, tali convinzioni sono avvalorate  dalla Direzione generale dell’Assessorato regionale della difesa dell’ambiente che, con nota n. 2014 del 21.02.2023 in risposta a specifico quesito formulato dal Segretario generale del Comune di Alghero, ha affermato che così come disposto dall’art. 5 dello Statuto, l’incarico del Direttore dovrà coincidere per un periodo corrispondente al mandato del Consiglio Comunale di Alghero e, in ogni caso, fino all’ insediamento dei successori”.

Ecco di questo si parlerà oggi, nel corso dell’Assemblea Straordinaria, e sarà il caso di verificare quanti, fra i sottoscrittori dell’atto, e oppositori, si troveranno in aula a discutere e votare un provvedimento che non è  disquisizione accademica, ma l’applicazione di una norma Statutaria, una legge che dev’essere applicata. Se il Presidente del Parco Raimondo Tilloca ravviserà e prenderà atto che nel suo deliberato di nomina in proroga del Direttore Mariano Mariani, c’è stato un errore, in buona fede, nulla osta alla revoca del provvedimento, ma  la strada non è proprio liscia come potrebbe sembrare.

Sarà persino il momento per verificare la tenuta politica di una coalizione nel centro sinistra, che da tempo viaggia in ordine sparso, ed ha trovato nella richiesta di revoca del deliberato alla nomina in proroga del Direttore Mariano Mariani, il collante che oggi sarà messo alla prova. Perchè il Decreto n.15 del Presidente del Parco Tilloca (LEGGI 06-Decreto-di-proroga-2020) proroga l’incarico al Direttore Mariano Marian richiamando l’art.6 dello Statuto dell’Azienda Speciale Parco di Porto Conte , che elenca le attribuzioni dell’Assemblea, compresa l’attribuzione assegnata al Presidente, ma non cita l’art.5 che contiene Dosposizioni Comuni, che devono essere osservate.

LEGGI Richiesta_Assemblea_del_Parco_straordinaria

 


Condividi:


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi