Venerdì 21 Giugno, aggiornato alle 19:24

Appalto igiene urbana, nuovo passaggio in Commissione

Appalto igiene urbana, nuovo passaggio in Commissione
 

Nuova Commissione Ambiente. Oggetto la definizione del nuovo servizio di igiene urbana che prenderà forma una volta assegnato il prossimo appalto. Come già anticipato dal presidente Christian Mulas si è deciso, insieme agli altri commissari e all’assessore Andrea Montis, di attuare un percorso propositivo e auditivo volto a migliorare, per quanto possibile, la pulizia ed il decoro del territorio facente capo al Comune di Alghero. Nell’ultima Commissione, si è iniziato a prendere in esame le osservazioni proposte da associazioni, comitati e cittadini relativamente alla proposta già illustrata in Commissione e formulata dall’assessorato all’Ambiente. Diversi gli spunti ritenuti validi dalla Commissione tra cui il posizionamento di più cestini (integrazione su cui tra l altro l’Amministrazione sta già intervenendo con il recente acquisto di 100 nuovi cestini) e nuovi sistemi che permettano lo spazzamento senza l’intralcio delle auto in sosta. Inoltre, è stata ribadita la necessità del ritiro dei rifiuti nelle ore notturne durante i mesi estivi, in particolare l’umido, in modo da attuare il servizio con meno intralcio del traffico possibile e soprattutto al fine di evitare depositi temporalmente lunghi di immondizia. Altra criticità da affrontare, come noto e già emerso, è quella della stagionalità che vede Alghero mutare totalmente le esigenze dai mesi invernali a quelli caldi con l’evidente necessità di implementazione di uomini e mezzi da aprile fino ad ottobre. “Queste commissioni hanno l’importanza di coinvolgere la cittadinanza per comprendere le esigenze della città e definire un nuovo servizio per la pulizia della città, dell’agro e delle borgate che rispecchi le varie esigenze del territorio, compatibilmente con le risorse messe a disposizione e in linea con la proposta definita dall’assessorato all’Ambiente – commentano l’assessore Montis e il presidente Mulas – ci siamo dati tempo fino alle prime settimane del mese di maggio dopo questo termine, una volta raccolte le proposta con tutti i macro indirizzi, gli uffici procederanno ad affidare ad una società specializzata la progettazione vera e propria che richiede un investimento di circa 40.000 euro e 150 giorni di lavoro a cui seguirà la messa a bando del nuovo appalto”. Infine specifica Mulas: “Come ribadito diverse volte il ritiro dell’umido, la pulizia ed il lavaggio delle strade nelle ore notturne è un servizio importante e prioritario per una città turistica come Alghero, che non si può svegliare con sgradevoli odori. Motivo per cui nel prossimo appalto si dovrà garantire, dal periodo di aprile fino al mese di ottobre, il servizio notturno di pulizia e il ritiro dell’umido”.


Condividi:


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi