Lunedì 27 Maggio, aggiornato alle 22:26

Principio di Insularità, l’inserimento postumo nel DdL annunciato da Calderoli da ragione a Marco Tedde: lo aveva chiesto da subito

Principio di Insularità, l’inserimento postumo nel DdL annunciato da Calderoli da ragione a Marco Tedde: lo aveva chiesto da subito

Di seguito un breve comunicato sull’annuncio del Min. Calderoli dell’inserimento nel DDL sull’Autonomia differenziata del richiamo al Principio di Insularità, Tedde (F.I): L’inserimento postumo  nel Ddl sull’autonomia differenziata, annunciato dal Min. Calderoli, conferma la validita’ delle nostre tesi. Ora andiamo a vedere i contenuti dell’emendamento. E in tutta franchezza non si può non sottolineare che proprio Marco Tedde sin dal primo momento chiese che quanto deliberato dal Consiglio Regionale Sardo fosse contenuto nella proposta di Legge(LEGGI).

Alghero, 16 marzo 2023 – “Bene l’inserimento postumo del principio di insularità  nel DDL sull’autonomia differenziata annunciato dal min. Calderoli. Conferma la validità delle nostre tesi. Ora andiamo a vedere i contenuti dell’emendamento”-. Così il consigliere regionale Marco Tedde commenta l’annuncio del Min. Calderoli, che dopo le forti  proteste in Consiglio regionale ha annunciato che  il DDL sull’Autonomia differenziata conterrà anche il richiamo al principio di insularità.

L’on. Tedde era stato uno dei primi a commentare criticamente il sì del Governo regionale sardo in Conferenza delle regioni al progetto di legge per l’Autonomia differenziata senza il coinvolgimento del Consiglio Regionale. Secondo Tedde l’aver scavalcato il giudizio del Consiglio regionale sardo aveva messo l’Assemblea legislativa sarda ai margini delle scelte che determineranno le politiche economiche e sociali della Sardegna per i prossimi decenni. E che si stava perdendo l’occasione propizia per inserire nel DDL misure attuative del principio costituzionale di insularità di recente introdotto dall’art. 119, comma 6, della Carta costituzionale, che, seppur privo di concreti contenuti, tutti i sardi avevano salutato con entusiasmo. “E’ evidente che un annuncio, seppur proveniente da un Ministro della Repubblica, non deve farci abbassare la guardia. Ora andremo a vedere il contenuto degli emendamenti e ci riserviamo di proporre le necessarie integrazioni. Rimane però l’amaro in bocca per una partita politica giocata in modo inappropriato dal Governo regionale –chiude Tedde-.”

 


Condividi:


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi