Venerdì 21 Giugno, aggiornato alle 19:24

Nul – Vi dà Gusto si fa in otto, appuntamenti tematici legati alla produzione e valorizzazione di prodotti locali identitari

Nul – Vi dà Gusto si fa in otto, appuntamenti tematici legati alla produzione e valorizzazione di prodotti locali identitari

Nul – Vi dà Gusto si fa in otto! La fortunata rassegna enogastronomica e culturale del vivace paese dell’Anglona ritorna dopo la pausa forzata degli anni della pandemia per proporre un percorso guidato di approfondimento e confronto dedicato alla sostenibilità e alla consapevolezza gastronomica identitaria. La settima edizione della rassegna, patrocinata dal comune di Nulvi, ideata nel 2011 dalla Pro Loco e nelle ultime tre edizioni promossa e curata dall’omonima associazione di promozione sociale, cambia veste proponendo otto appuntamenti tematici legati alla produzione e valorizzazione di prodotti locali identitari. Gran finale affidato alla tradizionale manifestazione, prevista sabato 10 giugno, lungo il percorso gastronomico allestito nel centro storico di Nulvi con degustazioni di cibi genuini, locali ed economici legati alla tradizione. Un appuntamento che ha permesso, negli anni, di dare “gusto” a migliaia di visitatori, stuzzicando il palato e l’olfatto con i prodotti enogastronomici locali, ma anche l’anima e la mente, attraverso la scoperta dei tesori del ricco patrimonio architettonico, archeologico e paesaggistico nulvese. Quest’anno Nul – Vi dà Gusto prova a fare il salto di qualità, cogliendo sino in fondo le indicazioni date dall’Agenda 2030 dell’ONU, dalla Strategia Nazionale per lo Sviluppo Sostenibile e da quella della Regione Sardegna, emanata nel 2021: offrire la rassegna del futuro come contributo ad uno sviluppo sostenibile, portatore di benessere diffuso di un intero territorio.

Si parte sabato 18 marzo con il primo appuntamento dedicato a I Formaggi, per proseguire con Le Carni (25 marzo), I Dolci della tradizione (15 aprile) Il Vino (6 maggio), Le Erbe spontanee edibili (13 maggio), Il Pane e le Farine (20 maggio) e infine Le Birre artigianali (27 maggio). Tutti i partecipanti avranno la possibilità, inoltre, di degustare su prenotazione il menù caratterizzato dal prodotto al centro dell’incontro del giorno, grazie al coinvolgimento di alcune strutture e operatori del settore ricettivo, ristorativo e agrituristico del territorio di Nulvi. A loro il compito di proporre un’offerta gastronomica nel rispetto dei principi della sostenibilità.

SABATO 18 MARZO/ I FORMAGGI –   Il primo appuntamento avrà inizio alle 9 nel centro servizi Giulzi di Nulvi. Si parlerà di zootecnia, agricoltura sostenibile ed economie circolari con Anna Nudda e Mondina Lunesu del Dipartimento di Agraria dell’Università di Sassari. Benessere animale e nuova PAC saranno i temi affidati a Tommaso Betza dell’Agenzia Laore, tracciabilità e ciclo di trasformazione invece a cura di Nino Fois, agronomo della Latteria sociale cooperativa “San Pasquale” e infine le proprietà nutrizionali dei formaggi saranno al centro dell’intervento di Lorenza Casula, biologa nutrizionista. Seguirà un minicorso sensoriale di tecnica di assaggio e uso in cucina dei formaggi, a cura di Massimiliano Venusti dell’Agenzia Laore. Modera l’incontro Nicolò Macciotta, neopresidente dell’Associazione Italiana Società Scientifiche Agraria, professore ordinario di Zootecnia generale e Miglioramento genetico all’Università di Sassari, Dipartimento di Agraria.

L’offerta gastronomica proposta al termine del seminario è a cura dell’Agriturismo Ruspina, situato in località Ruspina, SP17. Info e aggiornamenti sul sito www.nulvidagusto.com e prenotazioni  menù ai numeri 340 583  9385 e 348 861 6874.


Condividi:


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi