Domenica 3 Marzo, aggiornato alle 19:14

UGL Chimici Energia, faccia a faccia con Enel Green Power davanti al Prefetto di Cagliari.

UGL Chimici Energia, faccia a faccia con Enel Green Power davanti al Prefetto di Cagliari.

faccia a faccia con Enel Green Power davanti al Prefetto di Cagliari.
Fissato per domani 14 Marzo alle ore 11 l’appuntamento davanti al Prefetto di Cagliari per ottemperare alla procedura di raffreddamento innescata da UGL Chimici-Energia a valle della proclamazione delle stato di agitazione in data 3 Marzo 2023 nei confronti di Enel Green Power.
I temi origine del contenzioso del personale dell’idroelettrico in Sardegna, dovuto al non voler riconoscere una serie di istituti economici previsti dal contratto nazionale. E per alcuni di questi il rinnovo non avviene da circa 10 anni.
Il malcontento dal punto di vista dei Lavoratori è tanto, in quanto Enel Green Power da anni non vuole riconoscere gli aggiornamenti economici derivanti da accordi presi sia in seno contrattuale che da accordi territoriali.
Pertanto la Segreteria Regionale UGL Chimici-Energia della Sardegna, ha proclamato lo stato di agitazione dei Lavoratori e delle Lavoratrici di Enel Green Power Italia Srl con sede di lavoro nella Unità Territoriale della Sardegna e le dighe a questa connesse.
Franco Peana responsabile Settore Elettrico della Segreteria UGL Chimici-Energia :
“ci aspettiamo qualche elemento di novità da parte dell’ Enel, in caso contrario ci vedremo
costretti a dichiarare nostro malgrado nei tempi previsti e consentiti dalla legge, scioperi e forme di lotta che riguarderanno tutto il personale delle Dighe Coghinas, Taloro e Flumendosa.
Qualsivoglia iniziativa avrà evidenza pubblica.
REGIONE SARDEGNA SETTORE ENERGIA
Ringraziamo e salutiamo cordialmente.
UGL Chimici-Energia


Condividi:


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi