Domenica 26 Maggio, aggiornato alle 20:44

VIDEO – Pippo Zani nel dopo partita: siamo obbligati a non sbagliare, siamo in tre aggrapati alla vetta, si decide tutto negli scontri diretti

VIDEO – Pippo Zani nel dopo partita: siamo obbligati a non sbagliare, siamo in tre aggrapati alla vetta, si decide tutto negli scontri diretti

L’analisi del dopo partita di Pippo Zani e quella di un tecnico abbondantemente soddisfatto di come procede il campionato, soddisfatto del lavoro che settimanalmente si svolge sul campo, grazie a collaboratori che non smette mai di ringraziare, e di una società che sino a questo punto non gli ha fatto mancare niente. E lo staff societario è sempre molo vicino ai ragazzi, al Pintore Caddeo la figura di Gianluca Marras, Vicepresidente, è sempre attenta e presente, lo stesso  Giampietro Moro  il braccio destro del presidente Andrea Alessandrini, non ha fatto mancare la sua presenza, lo staff della comunicazione poi è attivo e puntuale  con molta professionalità, a dimostrazione che la società è presente, nonostante il patron Alessandrini manchi dal Pintore Caddeo dall’11 dicembre, dopo il fatidico  3 a 1 al Centro storico Sassari. Presidente lontano per problemi lavorativi e di famiglia, ma informato sulle vicende calcistiche della “sua creatura” quasi in tempo reale.

Facile parlare di calcio quando si vince, anche abbondantemente, ma Zani, uomo di calcio che di questo conosce non solo i momenti di esaltazione ma anche le insidie nascoste, ha scelto da tempo un profilo pragmatico, che lo porta ad analizzare quanto fatto vedere sul rettangolo di gioco.

Sì una bella partita – esordisce Zani – e anche buon allenamento, c’è stato spazio e minutaggio soprattutto per i giovani, e sono contento per loro, perché quando entrano si fanno sempre trovare pronti. Si cresce e crescono i giovani in linea con il nostro progetto”.

Mister Zani fa un’analisi del girone di ritorno dove l’Alghero è obbligata a non sbagliare: “siamo tutti lì ci sono tre squadre che puntano alla vittoria del campionato, noi il Centro Storico Sassari e l’Uri, e ci sarà da lottare sino alla fine. Il girone di ritorno non è come quello di andata, ora le squadre giocano meglio, il girone di ritorno sarà sicuramente più duro.  

Il campionato ha già delineato le forze in campo, ci sono tre squadre che sino all’ultimo si contenderanno il campionato, un campionato anomalo dove poche squadre di livello si contendono la posta in palio, dove è assolutamente vietato sbagliare, Zani lo sa bene: sì è la difficoltà in questo campionato, infatti se va male una partita si rischia di compromettere il campionato. E’ un fattore al quale abbiamo pensato sin dalla prima giornata, e si è verificato, siamo aggrappati in tre, e così arriveremo sino alla fine, con pochi punti di distanza che ci separano.


Condividi:


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi