Venerdì 23 Febbraio, aggiornato alle 18:43

Ordinanza del Direttore del Parco a tutela dei siti di nidificazione del Grifone, del Capovaccaio e Falco Pescatore

Ordinanza del Direttore del Parco a tutela dei siti di nidificazione del Grifone,  del Capovaccaio e Falco Pescatore

Il Direttore del Parco Regionale di Porto Conte ha emato una odinanza contenente “Misure urgenti per la tutela dei siti di nidificazione dell’avvoltoio grifone (Gyps fulvus) dell’avvoltoio capovaccaio (Neophron percnopterus) e falco pescatore (Pandion haliaetus). Disciplina gli accessi alla foresta demaniale di Porto Conte Cantiere forestale di
Prigionette Porto Conte di pertinenza dell’Agenzia Forestas. ed ecco il contenuto:

 

ORDINA,
che nel periodo di riproduzione dell’avvoltoio grifone, avvoltoio capovaccaio e falco pescatore e comunque per il tempo necessario al
monitoraggio della nuova specie insediatasi nell’area costiera della penisola di Capo Caccia ossia fino al 31 dicembre 2023 nelle aree
sensibili della fascia costiera comprese fra il limite settentrionale di Cala della Barca e punta delle Gessiere sia interdetto l’accesso e il
transito di turisti e visitatori dell’area protetta.
che sia interdetto l’accesso e il transito nel tratto di mare antistante la falesia rocciosa con il limite dei 200mt. ,da parte dei diportisti previo
assenso e conseguente ordinanza del locale ufficio circondariale marittimo nel tratto riportato in cartografia compreso da punta delle
Gessiere e l’intera Cala del Diavolo ( marina di Lioneddu). Per il tratto di mare limitatamente al periodo in cui sarà accertata l’effettiva
nidificazione della coppia di falco pescatore;
che nel periodo di riproduzione dell’avvoltoio grifone, avvoltoio capovaccaio e falco pescatore e comunque per il tempo necessario al
monitoraggio della nuova specie insediatasi nell’area costiera della penisola di Capo Caccia ossia fino al 31 dicembre 2023 nelle aree
sensibili della fascia costiera comprese tra l’isola Foradada e cala della Barca la fruizione e gli accessi ai sentieri che portano a Torre della
Pegna avvenga attraverso l’ingresso principale della forestale demaniale di Porto Conte/ cantiere forestale di Prigionette ubicato sulla
strada provinciale 55 Km 5 circa, ribadendo che gli accessi all’intero complesso forestale di pertinenza dell’Agenzia Forestas e includendo
quindi anche la fascia costiera che va dal Belvedere fronte Isola Foradada fino a Cala della Barca sono soggetti a una registrazione degli
ingressi attraverso i punti di informazione e bigliettazione posti all’ingresso della forestale demaniale di Porto Conte/ cantiere forestale di
Prigionette ubicato sulla strada provinciale 55 al Km 5 circa e presso la sede del Parco di Porto Conte in loc. Tramariglio ;
che i divieti in parola non si applicano ai mezzi di soccorso ed al personale e mezzi delle Forze Armate e delle Forze di Polizia, nonché ai
soggetti che saranno autorizzati dal Parco naturale regionale di Porto Conte;
DISPONE,
che il mancato rispetto degli obblighi impartiti dalla presente Ordinanza e delle prescrizioni in essa stabilite comporterà, secondo i casi,
l’applicazione delle sanzioni amministrative previste dal regolamento per l’accertamento degli illeciti e l’irrogazione delle sanzioni
approvato con delibera di assemblea n. 3 in data 18.03.2014 e successive integrazioni e aggiornamenti e quelle previste dalla Legge
Regione Sardegna 23/1998 e L. 157/1992. Sono, comunque, fatte salve le disposizioni in materia penale.
DISPONE inoltre che,
la presente ordinanza sia immediatamente esecutiva;
venga pubblicata all’Albo Pretorio del Comune e del Parco Naturale Regionale di Porto Conte e sul siti Internet istituzionale del Parco di
Porto Conte e del Comune di Alghero nonché affissa all’ingresso della foresta demaniale di Porto Conte/ cantiere forestale “Prigionette”,
diffusa tramite le guide esclusive del Parco di Porto Conte e dell’Ente Foreste della Sardegna in servizio presso la foresta demaniale di
Porto Conte / cantiere forestale di “Prigionette”;
venga trasmessa, al fine di verificarne l’applicazione, al Comando Stazione Corpo Forestale della Regione Sardegna ed al Comando
Polizia Municipale di Alghero nonché al Comando Stazione Carabinieri e alla compagnia barracellare locale per opportuna conoscenza

foto di repertorio


Condividi:


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi