Giovedì 30 Maggio, aggiornato alle 18:01

Blanco devasta il palcoscenico di Sanremo, la Tv lo oscura. Ma non va bene, tutti devono sapere

Blanco devasta il palcoscenico di Sanremo, la Tv lo oscura. Ma non va bene, tutti devono sapere

La performance di questo giovane è tutta nella sua furia devastante che si è accanita contro i fiori che abbelliscono la sceneggiatura del palcoscenico a Sanremo. Si chiama Blanco, ma a salire alla ribalta della cronaca non è stata la sua capacità canora ma la devastazione che ha interessato i fiori sul palcoscenico (GUARDA)
Non sento! E si vede una furia abbattersi sugli addobbi floreali. Blanco prende di mira i fiori, all’improvviso li prende a calci, a manate, li solleva e li lancia. Tutto fatto con il sorriso e il menefreghismo irriverente di chi crede che tutto sia possibile, lecito.
Scoppia il putiferio in sala, una selva di fischi per il cantante da parte del pubblico, che non ha apprezzato lo sfogo animalesco sul palco, verso i i fiori che adornano il palco e che sono un simbolo del Festival, simbolo di San Remo. E quindi, cosa significa, come si giustifica? Non si può, davvero non si puo’. Uno scandalo nel giorno in cui a Sanremo c’era il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, al fianco a sostegno del mondo degli artisti . Nel giorno in cui la più grande influencer italiana Chiara Ferragni si esprime contro la violenza, parla delle fragilità delle persone, nel giorno in cui Roberto Begnini esalta i contenuti della nostra Costituzione.
E ancor più grave è che il mondo dell’informazione, quello televisivo pubblico, questa mattina in maniera del tutto deliberata ha oscurato la notizia. Non va bene, e non va bene che chi non lo ha visto in diretta, non sappia cosa ha combinato di volgare, violento e irriverente un giovanotto di 20 anni.
E sentire le sue giustificazione dopo che l’esterrefatto Amadeus gli ha chiesto “Che messaggio c’era dietro a tutto questo”? lui Blanco ha risposto: “Niente, mi è partita la brocca e ho spaccato tutto per divertirmi”. Ancora peggio del gran casino che di fatto ha fatto sbandare tutta la nave del festival sino a quel momento impeccabile come show.
Averlo oscurato, è un po un regalo per lui. Un professionista del palcoscenico non deve degenerare in questo modo, perchè a 20 anni la celebrità ti può aver donato tanto, in termini di ricchezza, ma lo show business può anche distruggere, e non è la prima volta che celebrità sono finite sul lastrico colpa della loro incapacità di gestire istinti e manie di grandezza.
Ora attendiamo che il giovanotto si ravveda, ma non con semplici scuse, ma con un percorso di recupero e soprattutto impegnandosi fattivamente contro la violenza in genere, da lui esageratamente mostrata, con almeno 10 milioni d persone che lo guardavano esterrefatte. Quelle persone, contribuenti italiani, che anche loro in parte hanno finanziato questo grande spettacolo, di colpo fatto scivolare nella mediocrità e nella bassezza di infimo valore.
E chi può, per cortesia, non lo riproponga


Condividi:


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi