Giovedì 30 Maggio, aggiornato alle 23:38

E’ l’avvocato sassarese Antonio Passino la vittima dell’incidente stradale di ieri sulla Sassari-Olbia

E’ l’avvocato sassarese Antonio Passino la vittima dell’incidente stradale  di ieri sulla Sassari-Olbia

E’ l’avvocato sassarese Antonio Passino la vittima dell’incidente stradale avvenuto ieri sera sulla strada Sassari – Olbia, in territorio di Ozieri. Il noto professionista viaggiava a bordo di una Nissan Quasquai e è finito contro un Tir che viaggiava in senso opposto.

Sono all’esame della Polizia stradale  le valutazioni per ricostruire l’esatta dinamica dell’accaduto,  anche se pare che l’incidente possa essere ricondotto a una invasione di corsia.

Quando gli uomini del 118 e i vigili del Fuoco sono arrivati sul posto, purtroppo per Antonio Passino non c’era nulla da fare, nonostante i tentativi dei sanitari, poiché rimasto incastrato nelle lamiere del suo Quasquai .

Oggi l’ipotesi che si fa riguarda soprattutto cosa possa aver causato l’invasione di corsia dell’auto, finita fatalmente contro il Tir, non si esclude persino un malore del noto avvocato sassarese conosciuto e stimato per le sue qualità e le sue doti umane.

L’autista del Tir ha  ammesso che ha tentato di evitare l’impatto, e proprio per  questo tentativo è finito in cunetta ribaltandosi (foto). Sull’asfalto nessun segno di frenata, ma solo detriti derivanti dal terribile schianto.

Ora la salma dell’avvocato sassarese è a disposizione del medico legale perché il magistrato ha ordinato l’esame.

Antonio Passino era un avvocato civilista molto conosciuto e stimato,  il suo incidente ha destato sgomento mento è incredulità . Da parte del consiglio dell’ordine forense di Sassari l’espressione del cordoglio per l’improvvisa scomparsa di un collega.

 

Nella foto di copertina il Tir fuoristradafinito in cunetta

 


Condividi:


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi