Sabato 28 Gennaio, aggiornato alle 22:50

Programma di Sviluppo Rurale, pratiche senza risposte, Forza Italia e Marco Tedde interrogano la Giunta: situazione paradossale

Programma di Sviluppo Rurale, pratiche senza risposte, Forza Italia e Marco Tedde interrogano la Giunta: situazione paradossale
Di seguito un comunicato relativo all’interrogazione del Gruppo consiliare di Forza Italia primo firmatario l’on. Marco Tedde sui ritardi nell’istruttoria delle pratiche del Programma di Sviluppo Rurale 2014-2022 da 1.718.118.536 euro.
Cagliari, 21 gennaio 2023 –”Procedimenti del Programma di Sviluppo Rurale fermi. L’Amministrazione regionale dia indirizzi stringenti per superare i freni burocratici.” Il Gruppo consiliare di Forza Italia, primo firmatario Tedde, ha depositato una interrogazione tesa a sollecitare la Giunta regionale affinché metta in campo le iniziative necessarie a superare i freni burocratici che impediscono il finanziamento di  aiuti all’avviamento di imprese per i giovani agricoltori e di sostegno alle imprese agricole, i cui bandi sono stati  stati pubblicati   a   febbraio   e   marzo   del   2022. “Sono 4 bandi per complessivi 1.718.118.536 euro che finanziano aiuti all’avviamento per i giovani agricoltori e per la miglior gestione per le imprese esistenti. Bandi che hanno  lo   scopo   non   solo   di attirare e sostenere i giovani agricoltori nelle aree rurali, ma anche di promuovere l’ammodernamento della stessa agricoltura con obbiettivi  di tipo occupazionale, ma anche economico produttivo, con una forte attenzione all’ambiente ed alla salubrità dei prodotti agricoli sardi –precisa l’on. Tedde-.
” Il Gruppo consiliare di F.I. sottolinea che al primo Bando, che finanzia Aiuti all’avviamento di imprese per i Giovani Agricoltori, hanno partecipato oltre 1.030 aziende, con graduatoria approvata il 01/07/2022 che ad oggi non ha visto l’istruzione di una sola pratica. E che gli   altri   tre bandi   sono   inspiegabilmente   sospesi   in   attesa dell’aggiornamento   dei prezziari regionali vigenti. Inoltre, per motivi incomprensibili, il servizio informatico non è gestito da informatici ma da personale con altre qualifiche. Scelta contradditoria che costituisce ostacolo all’efficacia ed efficienza dell’azione amministrativa. “Una situazione paradossale –denuncia l’ex sindaco di Alghero- che si riflette negativamente   sulle   imprese   agricole e sull’economia dell’isola e che occorre aggredire assumendo personale tecnico, amministrativo ed informatico e sburocratizzando i bandi redigendoli emarginando  orpelli e vani formalismi.” Il Gruppo di F.I. con l’interrogazione proposta sollecita  l’Amministrazione regionale a monitorare i dinamismi dei freni burocratici che stanno ostacolando Il Programma di Sviluppo Rurale e a dare precisi indirizzi politici al fine di superare i paletti burocratici che da troppo tempo frenano l’attuazione del  Programma di Sviluppo Rurale. “Occorre intervenire in tempo reale, l’agricoltura sarda non può più attendere –chiude Tedde-.”

Condividi:


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi