Lunedì 30 Gennaio, aggiornato alle 22:01

A Maimone, fuori il programma: le novità sono il Diavolo di Tufara e la Bulgaria

A Maimone, fuori il programma: le novità sono il Diavolo di Tufara e la Bulgaria

Decine di gruppi mascherati sfileranno a Samugheo nel pomeriggio di domenica 5 febbraio. Presenti le maschere della tradizione sarda e rappresentative provenienti da Molise e Bulgaria. Al mattino si comincia con gli eventi collaterali, tra sport e cultura sarda: annunciata la presenza del Campione Olimpico Lorenzo Patta

C’era grande attesa per la pubblicazione del programma di A Maimone, la 26sima edizione della rassegna delle maschere del carnevale sardo in programma domenica 5 febbraio a Samugheo.

 

Aspettative giustificate dal panel di eventi proposto dall’Associazione Culturale Mamutzones de Samugheo, che a tre anni di distanza dall’edizione del quarto di secolo ha voluto celebrare l’occasione con l’emozionante sfilata delle figure più importanti della tradizione sarda e non solo.

 

A partire dalle ore 16.00, a catalizzare l’attenzione dei migliaia di spettatori saranno i gruppi storici del carnevale sardo (Boes e Merdules da Ottana, Su Bundu da Orani, Sos Tumbarinos da Gavoi, Sos Thurpos da Orotelli, Is Murronalzos da Olzai, S’Attitidu ‘Osinku da Bosa, Sa Maschera de Gattu da Sarule e gli Sbandieratori e Musici della Città dei Candelieri da Sassari).

 

Alla rassegna patrocinata dalla Regione Autonoma della Sardegna, dalla Fondazione di Sardegna, dall’Unione dei Comuni del Barigadu e dal Comune di Samugheo prenderanno parte, inoltre, il Gruppo Kukerska Città di Sredets, provenienti dalla Bulgaria, e il Diavolo di Tufara, una maschera zoomorfa tra le più antiche del Molise.

 

In occasione di #AMaimone2023, torneranno d’attualità anche gli eventi collaterali del mattino. Presso la Sala Convegni del MURATS, il Museo Unico dell’Arte Tessile Sarda, dalle 10.30 alle 11.30 è in programma un convegno sulle maschere della tradizione sarda a cura di Simone Pisano, docente presso l’Università per Stranieri di Siena, seguito, dalle 11.30 alle 12.30, dall’evento “MyTokyo: emozioni Olimpiche con Lorenzo Patta“.

 

Nell’incontro moderato da Sergio Loi, il Campione Olimpico della staffetta 4×100 ai Giochi di Tokyo 2020 racconterà la sua parabola sportiva e le emozioni del trionfo in Giappone. Assieme all’atleta delle Fiamme Gialle, oristanese di nascita ma di padre e madre samughese, ci sarà anche la medaglia Olimpica conquistata nel Sol Levante assieme ai compagni di squadra Marcell Jacobs, Filippo Tortu e Fausto Desalu.

 

Dopo la sfilata, allieteranno la serata la musica e i balli di Massimo Pitzalis. Per tutta la giornata è prevista l’esposizione dei prodotti di artigianato locale e sarà possibile degustare i prodotti tipici della tradizione enogastronomica samughese.

 

Lo spettacolo di A Maimone sarà trasmesso anche live in streaming sulle piattaforme web di Sardegna Live con il commento di Giuliano Marongiu


Condividi:


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi