Lunedì 30 Gennaio, aggiornato alle 22:40

Pescatori e Parco di Porto Conte in Commissione congiunta , Pirisi (PD): persa una occasione e non si capiscono le posizioni in campo

Pescatori e Parco di Porto Conte in Commissione congiunta  , Pirisi (PD): persa una occasione e non si capiscono le posizioni in campo

Oggi altra riunione fra Commissioni Consiliari per cercare una soluzione alla querelle che tiene banco fra pescatori e management del Parco AMP. Pescatori avevano chiesto di essere sentiti dal Consiglio Comunale, sono stati portati in Commissione con il risultato che il clima già incandescente alla vigilia, si è ulteriormente scaldato, con le due parti, a fronteggiarsi in una clima  davvero imbarazzante.  Le parti sono distanti,  e gli incontri sono diventati  scontri verbali e molto di più.

Sul tema interviene il Commissario Dem Mimmo Pirisi, e le sue affermazioni, sono neanche tanto velate dichiarazioni che raccontano di un fallimento dell’incontro.

“Stamattina i lavori delle due commissioni congiunte: la III e la V commissione.

Sono stati un’occasione persa di confronto con le marinerie algheresi, con i comitati che le rappresentano e con i vertici del Parco.

Oggi, anche per le responsabilità diffuse di tutti i partecipanti, non si sono riuscite a capire le posizioni in campo, le proposte e le possibili mediazioni che, come assemblea del Parco, dovremo produrre per approvare nelle prossime settimane il “Disciplinare di regole e di norme da applicare nell’area marina protetta” per il 2023.

Per tutta una serie di motivazioni, comprese anche quelle di non aver avuto dagli uffici competenti i documenti nei tempi dovuti, si è dovuto aggiornare la Commissione congiunta e l’audizione dei rappresentanti delle banchine Millelire e del comitato Cigarellu, che rappresenta i pescatori che lavorano nelle zone interdette a Porto Conte.

Ci auguriamo che sin dalla prossima riunione, si possa chiarire il tutto e quindi trovare un punto d’incontro con i pescatori. Ad oggi appaiono evidenti le posizioni contrastanti del Parco e dei Pescatori.

Siamo ancora lontani da una soluzione unitaria ma almeno, da parte nostra, c’è la volontà per trovare sintonia e condivisione.

Una cosa è chiara: Il Disciplinare dell’Area Marina Protetta non potrà avere la nostra approvazione senza la condivisione dei pescatori algheresi”, chiude Mimmo Pirisi Capogruppo PD Alghero

 


Condividi:


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi