Sabato 28 Gennaio, aggiornato alle 22:50

Sindaci presenti in massa a sostenere un diritto dei sardi. Conoci: tutti uniti per difendere il diritto alla mobilità dei sardi,

Sindaci presenti in massa a sostenere un diritto dei sardi. Conoci: tutti uniti per difendere il diritto alla mobilità dei sardi,

Una sala gremita di Sindaci, la Sala Angioy è stata la più grande risposta alla chiamata a raccolta voluta dal Commissario della Provincia Pietrino Fois.

C’è il sindaco di Olbia, Settimo Nizzi e quello di Nuoro, Andrea Soddu. Poi i vice Sindaci  di Oristano Luca Faedda e Macomer Rossana Ledda, quella di Tempio, Anna Paola Adoni.

C’ il Sindaco di  La Maddalena Fabio Lai e quello di Bosa, Piero Franco Casula. E poi tante altre fasce tricolori del nord ovest della Sardegna, il presidente dell’Anci Emiliano Deiana, e ancora il presidente del consiglio regionale Michele Pais.

Si è respirata aria di unione, altro che campanili!, qua c’è da difendere il diritto dei sardi alla mobilità, e oggi è iniziata la riscossa di un intero territorio offeso.

Alghero è rimasto senza voli, le compagnie l’hanno snobbato, il territorio tutto accorre in sua difesa.

La chiamata di Pietrino Fois  dopo il clamoroso rifiuto delle compagnie aeree di partecipare al bando per la continuità territoriale per coprire i collegamenti tra lo scalo di Alghero-Fertilia con Milano Linate e Roma Fiumicino, è la risposta unita e compatta di un mutuo soccorso da sardi.

Qualcuno l’ha definita chiamata e armi per «dire basta alla vergogna, che va oltre questo bando e va avanti da decenni – ha affermato Pietrino Fois –. Perchè quello che noi rivendichiamo, e non pietiamo, è un diritto inalienabile che non può più essere messo in discussione, E Ancora “Non abbiamo bisogno di citare l’art. 19 sul principio di insularità, dobbiamo ribadire che ogni cittadino ha pari diritti dignità sociale ed è uguale all’altro davanti alla legge, come sancisce il succitato art.3. Il caso Alghero ha davvero lasciato sgomento un territorio che da anni lotta per la mobilità e costruisce una rete di trasporti che risponda alle esigenze dei sardi “.

Domani l’Assessore ai Trasporti Antonio Moro nell’incontro con il ministro Salvini e i rappresentanti dell’Enac si presentreà più forte, perché a lui è stato dato mandato di un intero territorio, e lui ha assicurato : “Alghero non resterà senza voli “.

il Sindaco di Alghero è pragmatico: da Alghero passando per Sassari sino a ad Olbia e La Maddalena, e poi Nuoro, Oristano, Macomer, Tempio, Porto Torres, Bosa e soprattutto tantissimi sindaci da tutta la Sardegna. La dimostrazione che siamo tutti uniti per difendere il diritto alla mobilità dei sardi, senza distinzioni di territorio, senza concorrenza interna, senza assurde divisioni politiche ma con la consapevolezza che la Sardegna cresce se lo fa tutta insieme, e che se si mette in discussione oggi un diritto per qualcuno, domani potrà accadere a tutti! Nessuno di noi è disposto a fare un solo passo indietro. La Regione sa di avere tutti al proprio fianco per pretendere e ottenere il rispetto e la garanzia di questo diritto: la libertà dei sardi di muoversi!


Condividi:


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi