Sabato 28 Gennaio, aggiornato alle 14:45

VIDEO – Bella la Fc Alghero vista a Muros, Pippo Zani: “ora la testa allo scontro diretto di domenica”

VIDEO – Bella la Fc Alghero vista a Muros, Pippo Zani: “ora la testa allo scontro diretto di domenica”

La partita di Muros finisce con la luce artificiale, l’orario stabilito per le 15:30 è andato abbondantemente oltre perché l’arbitro Nicola Nieddu di Sorso, ha preteso che le linee tracciate, venissero riprese poiché l’abbondante pioggia le aveva di fatto cancellate.

La Fc Alghero esce dal campo dopo aver fornito una grande prova di personalità. La squadra ha sempre cercato il risultato, e per gli avversari padroni di casa, davvero poche chances durante la partita. Il Portiere giallorosso, Bellinzis per lunghi tratti della partita, spettatore, è capitolato solo su autogol ed è un po il neo della partita, perché il n 1 dell’Alghero perde l’imbattibilità dopo 621 minuti di gioco.

A fine gara, sotto i riflettori, con il freddo che si era fatto ancora più pungente Pippo Zani si concede all’intervista di rito.

“Siamo contenti- esordisce –  perché in un campo ostico come quello di Muros siamo riusciti a dettare il nostro gioco. Adesso prima di Natale ci sarà lo scontro diretto e siamo attesi da una settimana molto importante per noi.

Il riferimento del mister, subito dopo il fischio finale della gara con l’atletico Muros,  è quella che vedrà i giallorossi impegnati nello scontro con l’altra capolista,  il Centro Storico di Sassari.

Pippo Zani riprende l’analisi: “sono contento per l’atteggiamento dei giocatori tenuto in campo, quello che è un po’ da mancato nelle precedenti partite – afferma il tecnico della Fc Alghero- siamo tornati noi stessi, come dire che al momento giusto ci facciamo trovare pronti.

Settima vittoria di fila per l’Alghero ma si perde l’imbattibilità:  “si è persa e doveva succedere, è giusto così, prima o poi doveva arrivare.  Adesso non abbiamo più record  da inseguire, dobbiamo solo pensare al campionato che abbiamo davanti – afferma molto pragmatico Pippo Zani.

L’Alghero galoppa, ha il vento i poppa, sette partite e sette vittorie sono un bel viatico, ma fra sette giorni al Pintore Caddeo di Olmedo sarà tutta un’altra storia. In campo due formazione che hanno stessi obiettivi, e stesso tabellino di marcia. Chi sbaglia ha davvero lasciato per strada un pezzo di ambizioni, perché si intuisce che in questo campionato di terza categoria, saranno gli scontri diretti che faranno la differenza, e le pretendenti alla vittoria finale sono la Fc Alghero, il Centro Storico di Sassari e l’atletico Uri. Domenica il primo spareggio.


Condividi:


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi