Mercoledì 1 Febbraio, aggiornato alle 23:09

La capolista FC Alghero di scena a Muros, in palio primato solitario e imbattibilità dei portieri

La capolista FC Alghero di scena a Muros, in palio primato solitario e imbattibilità dei portieri

La capolista FC Alghero sarà di scena sul campo dell’Atletico Muros, sabato 10 dicembre alle ore 15.30, per la settima giornata del campionato di calcio di Terza Categoria, girone F. La formazione giallorossa, reduce da sei vittorie consecutive in altrettante gare, punta al risultato pieno per cercare di mantenere ben salda la prima posizione in classifica. Cercando persino di approfittare della sosta prevista dal calendario per il Centro Storico di Sassari anch’essa capolita a pari punti con l’Alghero

L’Atletico Muros in classifica  ha 12 punti, su cinque gare sinora disputate ne ha vinte 4 e perse solo una, quella di domenica scorsa contro l’altra capolista Centro Storico Sassari. Gli avversari, in cinque partite, hanno segnato 16 reti e subito 9. La Fc Alghero, dal canto suo, ha realizzato 22 gol in sei gare (una partita in più rispetto al Muros) mentre in difesa i portieri Arcangelo Bellinzis e Francesco Serra sono ancora imbattuti.
Sabato a Muros si giocherà su un campo proibitivo, ma i giocatori algheresi promettono il massimo come sottolinea il tecnico Pippo Zani: “il Muros è una bella squadra e sinora ha fatto molto bene. Ha perso solo una partita e in casa, sul proprio campo in terra battuta, concede pochissimo. Sono sicuro sarà una bella partita e siamo consapevoli che questa rappresenta il primo vero ostacolo della stagione quindi ci stiamo  preparando a dovere. I ragazzi sanno bene e sono pronti a dare tutto per rimanere in testa alla classifica”.
Sul campionato in generale, mister Zani sottolinea che “secondo quanto visto sinora, saranno almeno cinque le squadre che lotteranno per la vittoria del campionato. Il tutto si deciderà negli scontri diretti che sono previsti nella parte finale del calendario. Dunque, il bello deve ancora venire. D’ora in poi saremo chiamati da scontri diretti importanti”.


Condividi:


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi